Che malattia aveva Marchionne? Il mistero sulle condizioni di salute

Che malattia aveva Marchionne? Continua il velo di mistero sulle problematiche di salute che hanno portato l’ex dirigente della Fiat al coma irreversibile, mentre giunge la notizia della sua morte.

Che malattia aveva Marchionne? Il mistero sulle condizioni di salute

Rimane un mistero quale sia stata la malattia che ha colpito Sergio Marchionne e per cui l’ex di Fiat sia stato ricoverato a Zurigo in un centro specializzato. Tantissime le indiscrezioni degli ultimi giorni che sono filtrate in modo più o meno istituzionale, ma che comunque non mostrano il quadro clinico.
Qual è la malattia di Marchionne? Una domanda che da giorni si pongono in molti, ma per la quale vi diciamo sin da ora non vi è ancora una risposta. Le ipotesi sono tante e soprattutto contrastanti tra di loro, ma nella maggior parte dei casi imputano la colpa dei problemi al fumo.

Il grande vizio di Marchionne secondo molte fonti sembrerebbe essere stata la causa scatenante dei suoi problemi di salute, problemi che si sarebbero poi aggravati con il consumo continuo delle sigarette. L’ex numero uno di Fca avrebbe avuto, secondo alcuni, un tumore ai polmoni, dovuto al consumo di nicotina e aggravatosi al punto da non essere più curabile.
L’idea del tumore non è stata confermata dai medici o dai vertici di Fca, come non è neanche giunta però neanche una smentita. Sulla situazione clinica di Marchionne vi è ancora un muro di silenzio, che al momento sembra impossibile da superare e per il quale si mantiene il massimo riserbo.

La morte del numero uno di Fca senza dubbio chiude l’era d’oro di Fiat e sono molti a piangere il grande imprenditore. Le condizioni è stato subito chiaro che non sarebbero state reversibili e che non vi erano possibilità di miglioramento.
La notizia che circola da giorniè che l’ex numero uno si stava sottoponendo ad un intervento alla spalla destra, durante il quale sono sopraggiunte delle complicanze. In base a quanto affermato in molti hanno supposto che la complicazione potesse essere una lesione all’aorta, pericolo che si corre quando ci si sottopone a questo tipo di intervento.
L’operazione sarebbe stata necessaria per far fronte ai problemi di salute di Marchionne e alle complicazioni derivanti dall’estensione del tumore ai polmoni. Molti esperti mettono in luce come proprio i dolori alle spalle siano tra le principali problematiche di questa malattia. Nulla di tutto questo è emerso però dalle dichiarazioni di John Elkann che ha anche definito impensabile la situazione venutasi a creare.

Sebbene infatti non sia chiaro il problema che ha portato Sergio Marchionne a morire è invece stato sin da subito evidente che non vi fossero speranze per l’ex ad di Fca. Si è infatti parlato immediatamente di una situazione compromessa e di uno stato di coma irreversibile all’Universitätsspital dove è ricoverato.
Senza dubbio nei prossimi giorni si avranno maggiori informazioni e con il tempo diverrà più chiara la malattia che ha colpito Marchionne. Al momento tutto ciò che si legge è solo un’ipotesi che non ha avuto conferme o smentite da alcuna parte.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Sergio Marchionne

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.