Cassa integrazione autonomi e zero contributi in Legge di Bilancio 2021: c’è l’accordo

Teresa Maddonni

18 Dicembre 2020 - 09:44

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Per la cassa integrazione per gli autonomi, quella per le partite IVA iscritte alla gestione separata INPS, in Legge di Bilancio 2021 c’è l’accordo. Previsto anche l’anno bianco per i contributi previdenziali.

Cassa integrazione autonomi e zero contributi in Legge di Bilancio 2021: c'è l'accordo

La cassa integrazione per gli autonomi è in Legge di Bilancio 2021 dal momento che si è trovato un accordo nella maggioranza.

La nuova cassa integrazione per gli autonomi, ammortizzatore sociale innovativo già da tempo annunciato dalla ministra del Lavoro Nunzia Catalfo, dopo le prime indiscrezioni dei giorni scorsi prende forma insieme alla sospensione per un anno del versamento dei contributi per gli stessi.

La cassa integrazione per gli autonomi sarà dunque la nuova misura di sostegno a categorie penalizzate dalla crisi Covid nell’anno in corso e dopo l’ok del viceministro dell’Economia Antonio Misiani e la presentazione di alcuni emendamenti da parte della maggioranza, alla fine l’accordo si è trovato, nonostante le prime resistenze di Italia Viva sul finanziamento dell’ammortizzatore sociale con le ritenute dei lavoratori dipendenti spingendo per un fondo specifico. Era su questo punto che mancava l’intesa.

Vediamo che cosa dovrebbe prevedere la Legge di Bilancio 2021 sulla cassa integrazione per gli autonomi iscritti alla gestione separata INPS e la sospensione dei contributi.

Cassa integrazione autonomi in Legge di Bilancio 2021

La cassa integrazione per gli autonomi in Legge di Bilancio 2021 ormai è una certezza dal momento che sembra sia stato trovato un accordo nella maggioranza.

Dovrebbe chiamarsi Iscro, Indennità straordinaria di continuità reddituale ed operativa, per sostenere le partite IVA che hanno avuto delle perdite e difficoltà nell’anno corrente.

In attesa del testo ufficiale, possiamo dire sulla base delle prime indiscrezioni che la cassa integrazione per gli autonomi per la quale c’è l’accordo dovrebbe prevedere un sussidio che potrebbe andare dai 250 agli 800 euro mensili. I requisiti potrebbero essere, salvo modifiche intervenute, i seguenti:

  • avere una partita Iva da almeno 4 anni;
  • essere in regola con il versamento dei contributi;
  • aver dichiarato un reddito inferiore a 8.145 euro;
  • nell’anno precedente aver prodotto redditi pari al 50% in meno di quanto ottenuto nei 3 anni precedenti.

Non sappiamo al momento se quali modifiche specifiche siano state apportate in Commissione Lavoro della Camera all’idea iniziale della cassa integrazione per gli autonomi e dovremo attendere il testo ufficiale della Legge di Bilancio 2021.

Si prevede che il nuovo testo della Manovra possa entrare alla Camera già lunedì mattina, dopo la seduta no stop prevista in Commissione Bilancio da chiudere invece domenica.

Alcune indiscrezioni parlano della possibilità di approvare la Legge di Bilancio 2021, e quindi anche la cassa integrazione per gli autonomi, prima di Natale per evitare spostamenti dei senatori successivamente. Ricordiamo in ogni caso che la Legge di Bilancio 2021 deve essere approvata entro il 31 dicembre 2020.

Sospensione dei contributi per gli autonomi

Altra novità per gli autonomi in Legge di Bilancio 2021 che sembra ormai certa è la sospensione dei contributi, il cosiddetto anno bianco fiscale per le partite IVA.

La sospensione dei contributi per gli autonomi è previsto per coloro che abbiano un reddito fino a 50mila euro e che abbiano avuto nel 2020 un calo del fatturato pari al 33%.

Non si tratta tuttavia di una cancellazione delle tasse, ma di una sospensione del versamento dei contributi previdenziali per le partite IVA in difficoltà per favorire òla ripresa nel prossimo anno ormai alle porte.

Servirà successivamente alla Legge di Bilancio anche un decreto attuativo del ministero del Lavoro e delle Politiche sociali. Ad annunciare l’anno bianco è stato il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, per le certezze e sapere come sarà il testo definitivo della Legge di Bilancio 2021 sui zero contributi per gli autonomi, come per la cassa integrazione, toccherà attendere il testo ufficiale.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories