Bonus PC 500 euro: posso avere solo il dispositivo?

Bonus PC 500 euro: si può avere solo il dispositivo o è necessario accedere anche alle offerte per la connessione internet? Vediamo come funziona in attesa di farne richiesta a partire dalla fine di ottobre.

Bonus PC 500 euro: posso avere solo il dispositivo?

Bonus PC 500 euro: posso avere solo il dispositivo? Una domanda che moltissimi cittadini si stanno ponendo visto l’avvio ormai imminente della misura.

Cerchiamo pertanto di rispondere in attesa che gli utenti finali del bonus PC, Tablet e internet possano accedere alle offerte degli operatori delle telecomunicazioni per i quali già è attiva da qualche giorno la piattaforma online gestita da Infratel Italia per il MISE.

Il bonus PC in questa prima fase del Piano Voucher per le Famiglie è per i nuclei familiari con ISEE basso fino a 20.000 euro. Inizialmente si parlava del comodato d’uso per PC e Tablet, poi smentito.

Ora il dubbio di molti cittadini è se, prevedendo il bonus PC anche la connessione internet, sia possibile avere solo i dispositivi senza un contratto per la connettività.

Bonus PC 500 euro: solo i dispositivi non è possibile

Per avere il bonus PC da 500 euro, essendo l’obiettivo primario quello di garantire la connessione internet alle famiglie italiane partendo da quelle con ISEE basso - il Piano Voucher rientra nella Strategia per la Banda Ultra Larga - non è possibile richiedere il solo dispositivo, che sia un Personal computer o anche un Tablet.

Infatti, come specifica Infratel Italia nel manuale operativo o anche nelle FAQ online, la parte del bonus PC dedicata ai dispositivi è vincolata alla sottoscrizione di un contratto di connessione internet veloce.

In particolare, previa attestazione ISEE, sarà possibile passare a una connessione che sia almeno di 30 Megabit al secondo in download. L’obiettivo della strategia è quello di diffondere l’accesso alla banda ultra larga e ridurre il digital divide. Infratel tra le proprie FAQ chiarisce la questione:

“La fornitura di Personal Computer e Tablet è sempre associata all’attivazione di una nuova utenza di rete fissa. Il beneficiario dovrà certificare di avere ISEE inferiore a euro 20.000 e stipulare un contratto per l’attivazione di servizi di connettività con un operatore accreditato. Il voucher è sempre associato alla sottoscrizione di un contratto per la fornitura di servizi di connettività con un operatore accreditato. Ciascun operatore sceglierà liberamente il canale commerciale da utilizzare per la fornitura al beneficiario del Personal Computer o Tablet.”

Ancora specifica Infratel in un’altra FAQ:

“La fornitura del Personal Computer o Tablet deve essere contestuale e direttamente collegata al contratto per l’attivazione del servizio di connettività. Non è possibile acquistare direttamente Personal Computer o Tablet e poi chiedere che il relativo prezzo sia rimborsato tramite Voucher.”

Bonus PC 500 euro per chi ha già un contratto di connessione

Ma cosa accade allora con il bonus PC fino a 500 euro se ho già un contratto di connessione? Chi ha un contratto di connessione può accedere comunque al bonus e quindi alle offerte degli operatori delle telecomunicazioni l’importante è che si passi a una connessione più veloce che rispetti i parametri previsti dal decreto, quindi con la sottoscrizione di un nuovo contratto.

Si specifica che, come prevede Infratel, la connessione internet fornita dovrà essere di almeno 30 Megabit al secondo (Mbit/s) in download dove non presente e se presente deve essere inferiore ai 30 Mbit/s in download perché si possa ottenere il bonus.

Si tratta di uno sconto, già perché l’utente finale, le famiglie che ne abbiano i requisiti, possono accedere indirettamente al bonus PC 500 euro e internet tramite le offerte degli operatori con tutte le informazioni che a tempo debito potranno essere reperibili sul sito di Infratel e su quello della Banda Ultra Larga.

Dall’8 ottobre gli operatori di telecomunicazioni possono registrarsi al portale di Infratel Italia e all’esito della validazione da parte dell’ente dal 19 ottobre potranno caricare le offerte per il bonus PC sulla piattaforma stessa.

Da fine ottobre, sebbene operatori come Wind già stiano promuovendo la propria offerta, i cittadini potranno fare domanda agli operatori.

Ricordiamo, in attesa del 19 ottobre, che i 500 euro previsti per il bonus PC e internet (valore massimo), possono essere impiegati secondo l’offerta che l’operatore elabora liberamente entro i seguenti limiti:

  • allo sconto sui servizi di connettività per una durata non inferiore a 12 mesi, può essere destinata una somma compresa tra 200 e 400 euro.
  • allo sconto sulla fornitura di un Personal Computer o Tablet può essere destinata una somma compresa tra 100 e 300 euro.

Ricordiamo ancora che dopo questa fase del Bonus PC di 500 euro dedicata alle famiglie con ISEE basso, vi sarà una seconda fase per la connessione alle famiglie con ISEE fino a 50.000 euro e per le imprese.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories