Bonus mobili ed elettrodomestici 2021, proroga in legge di Bilancio: le novità

Bonus mobili ed elettrodomestici, il Documento Programmatico di Bilancio conferma la proroga dell’incentivo per arredare gli immobili ristrutturati. Il bonus per ora non prevede le opzioni di sconto in fattura e cessione del credito.

Bonus mobili ed elettrodomestici 2021, proroga in legge di Bilancio: le novità

Bonus mobili ed elettrodomestici anche in Legge di Bilancio 2021: ma quali sono le novità per questo bonus casa nel prossimo anno?

La conferma che il bonus arredi farà parte delle agevolazioni per la casa è arrivata con il Documento Programmatico di Bilancio, che l’Italia invia all’Europa con le previsioni economiche e finanziarie per il triennio 2021-2023.

Il Documento proroga in toto le agevolazioni fiscali sulla casa, senza cambiare nulla di sostanziale: le aliquote per la detrazione, salvo novità dell’ultimo momento in Legge di Bilancio, sono le stesse.

Il bonus mobili ed elettrodomestici però, insieme al bonus verde (l’incentivo per giardino e terrazzi, anch’esso prorogato per il 2021) non è tra le agevolazioni per cui si può richiedere lo sconto in fattura oppure optare per la cessione del credito.

Bonus mobili ed elettrodomestici 2021, proroga in legge di Bilancio: le novità

Anche il bonus mobili fa parte delle agevolazioni fiscali per la casa che faranno parte della Legge di Bilancio 2021.

Secondo il Documento Programmatico di Bilancio, che sintetizza la politica economica che l’Italia ha intenzione di seguire nei prossimi tre anni e fa da cornice alla manovra finanziaria, il bonus mobili verrà prorogato con la stessa aliquota di detrazione: il 50% delle spese sostenute per l’arredo di immobili ristrutturati.

Se la Legge di Bilancio 2021 non interverrà sui limiti di spesa, e quindi il bonus arredi seguirà i parametri del 2020, l’incentivo consisterà in una detrazione Irpef del 50% delle spese sostenute fino ad un massimo di 10.000 euro.

Il bonus arredi è collegato al bonus ristrutturazioni, anch’esso rinnovato per il 2021: aver effettuato interventi di recupero edilizio è un requisito fondamentale per avere accesso alla detrazione.

Il Documento Programmatico di Bilancio ha prorogato anche:

Il superbonus, invece, non fa parte dei bonus casa prorogati in Legge di Bilancio, ma le risorse per il 2021 sono già state stanziate.

Bonus mobili ed elettrodomestici 2021: niente sconto in fattura e cessione del credito

Il bonus mobili, così come il bonus per terrazze e giardini, non può usufruire della cessione del credito e dello sconto in fattura.

Si tratta, in realtà, degli unici due bonus casa esclusi dalle due opzioni, e che quindi si possono usufruire soltanto come detrazione.

È stato il decreto Rilancio a “dimenticarli”: non resta che attendere la Legge di Bilancio per sapere se si è trattato di una svista del legislatore.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories