Modello 730/2021: scadenza, novità e istruzioni dall’Agenzia delle Entrate

Rosaria Imparato

23 Dicembre 2020 - 13:22

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Modello 730/2021, l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato modulistica e istruzioni in bozza per la dichiarazione dei redditi di dipendenti e pensionati il 23 dicembre 2020: vediamo le principali novità.

Modello 730/2021: scadenza, novità e istruzioni dall'Agenzia delle Entrate

Modello 730/2021, l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato la modulistica delle dichiarazioni dei redditi -con tanto di istruzioni- in bozza.

Rimane, per ora, la scadenza lunga: il modello andrà presentato in via telematica entro il 30 settembre 2021.

Come anche lo scorso anno, l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato nel periodo prenatalizio (di preciso il 23 dicembre) la modulistica delle dichiarazioni 730, 770, Certificazione Unica e IVA.

Si tratta di una versione non definitiva, ma che già comprende le novità protagoniste di quest’anno d’imposta, come il bonus vacanze, il bonus facciate, il superbonus, l’ex bonus Renzi e l’incentivo per l’acquisto di biciclette o monopattini.

Modello 730/2021: scadenza e istruzioni dall’Agenzia delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato la bozza della modulistica e delle istruzioni per la compilazione del modello 730/2021 il 23 dicembre 2020.

Bozza modello 730/2021 pubblicata il 23 dicembre 2020
Clicca qui per scaricare il file dell’Agenzia delle Entrate
Bozza istruzioni per la compilazione modello 730/2021 - pubblicata il 23 dicembre 2020
Clicca qui per scaricare il file dell’Agenzia delle Entrate.

Trattandosi di bozza non è la versione definitiva, ma si iniziano a mettere nero su bianco le regole e le tempistiche da seguire per la prossima stagione della dichiarazione dei redditi.

Una prima novità riguarda la scadenza: rimane quella lunga, del 30 settembre 2021 -invece della “solita” a fine luglio.

A partire dal 30 aprile l’Agenzia delle Entrate metterà a disposizione dei lavoratori dipendenti e pensionati il modello 730 precompilato, che conterrà le seguenti informazioni:

  • i dati contenuti nella Certificazione Unica, che il datore di lavoro (o il sostituto d’imposta) invia alle Entrate con i dati dei familiari a carico, i redditi da lavoro dipendente o da pensione, le trattenute di addizionale regionale e comunale, il credito d’imposta APE, i compensi di lavoro autonomo occasionale, i dati delle locazioni brevi;
  • gli oneri deducibili o detraibili, come le spese sanitarie e i relativi rimborsi, gli interessi passivi sui mutui, le spese d’istruzione e universitarie, le erogazioni liberali a favore delle Onlus, le spese effettuate rientranti nei bonus casa.

Quest’anno ci saranno anche le novità che hanno caratterizzato il 2020, ovvero i bonus e gli incentivi erogati durante i mesi di emergenza.

Modello 730/2021, quali novità nella dichiarazione dei redditi di dipendenti e pensionati?

È stato un anno ricco di novità e di incentivi, che si riverseranno nella prossima dichiarazione dei redditi.

Si tratta in particolare delle detrazioni spettanti per:

  • il bonus vacanze, che si può richiedere entro il 31 dicembre 2020 ma utilizzare fino al 30 giugno 2021;
  • il superbonus 110%, per i lavori di riqualificazione energetica e/o riduzione del rischio sismico;
  • il bonus bici.

Dal 1° luglio 2020 è poi entrato in vigore il taglio sul cuneo fiscale, che in concreto ha portato un aumento in busta paga per i lavoratori con redditi da lavoro dipendente o assimilato fino a 28.000 euro, il cosiddetto trattamento integrativo.

Per i lavoratori dipendenti con reddito da 28.001 a 40.000 euro invece ci sarà una detrazione che decresce fino ad azzerarsi con l’aumentare del reddito.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories