Bonus casa nel modello 730 precompilato 2021: comunicazione entro il 16 marzo

Anna Maria D’Andrea

11 Marzo 2021 - 17:20

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Bonus casa nel modello 730 precompilato 2021: scadenza fissata al 16 marzo per la comunicazione delle spese all’Agenzia delle Entrate. L’adempimento ricade sull’amministratore di condominio, ed è uno dei passi necessari per la messa a punto della dichiarazione dei redditi online.

Bonus casa nel modello 730 precompilato 2021: comunicazione entro il 16 marzo

Bonus casa nel modello 730 precompilato 2021, è fissata al 16 marzo la scadenza per la comunicazione dei dati.

L’adempimento coinvolge gli amministratori di condominio che, ai fini della messa a punto della dichiarazione dei redditi online, sono tenuti a comunicare all’Agenzia delle Entrate i dati delle spese di ristrutturazione sostenute dal singolo condomino.

La scadenza del 16 marzo non riguarda solo gli amministratori di condominio, ma tutti i soggetti tenuti a trasmettere i dati delle spese sostenute dal contribuente, che confluiranno poi nel modello 730 precompilato 2021, dagli asili nido alle università.

Per quel che riguarda i bonus casa, tra le novità più importanti c’è sicuramente il debutto in dichiarazione dei redditi del superbonus del 110%. Anche le spese rientranti nel maxi sconto fiscale finiranno nel calderone dei dati necessari per il modello 730 precompilato 2021.

Bonus casa nel modello 730 precompilato 2021: comunicazione entro il 16 marzo

I bonus casa rientrano tra i dati che ogni anno i contribuenti trovano nel modello 730 precompilato. Nello specifico, trovano spazio della dichiarazione online le spese per interventi di recupero del patrimonio edilizio, per mobili ed elettrodomestici e per la riqualificazione energetica nelle parti comuni dei condomini.

Sono gli amministratori di condominio a trasmettere i dati all’Agenzia delle Entrate, in relazione ai lavori rientranti nel bonus ristrutturazioni, nel bonus mobili, nell’ecobonus e sismabonus.

A partire dal 2021, sia la comunicazione dei dati che il modello 730 precompilato si arricchiscono di ulteriori dati: si tratta di quelli relativi al superbonus del 110% e del bonus facciate del 90%.

In tutti i casi, la scadenza da rispettare è unica: c’è tempo fino al 16 marzo 2021 per l’invio dei dati relativi ai bonus casa.

Il termine ultimo di trasmissione era fissato al 28 febbraio, fino allo scorso anno. A partire dal 2021 fa il suo debutto il nuovo calendario delle scadenze per la precompilata, che verrà messa a disposizione del contribuente a partire dal 30 aprile, e potrà essere inviata entro la scadenza del 30 settembre.

Bonus casa nel modello 730 precompilato 2021: le istruzioni delle Entrate

Scendendo nel merito delle istruzioni per gli amministratori di condominio, si evidenzia che per la compilazione del file telematico, da effettuare anche tramite il software gratuito delle Entrate, si deve tener conto delle fatture emesse dalla ditta che ha effettuati i lavori. Nel modulo bisognerà indicare i dati delle spese sostenute al 31 dicembre 2020.

Le tipologie di comunicazioni che è possibile inviare sono tre:

  • Comunicazione Ordinaria: è la comunicazione con cui si inviano i dati richiesti dall’Amministrazione finanziaria, relativi al periodo di riferimento indicato, da effettuare entro la scadenza del 16 marzo 2021. Come riportato dall’Agenzia delle Entrate, si consiglia l’inserimento di tutti gli interventi relativi allo stesso condominio in un’unica comunicazione;
  • Comunicazione sostitutiva: è la comunicazione con la quale si opera la completa sostituzione di una comunicazione ordinaria o sostitutiva precedentemente inviata e acquisita con esito positivo dal sistema telematico;
  • Annullamento: è la comunicazione con cui si richiede l’annullamento di una comunicazione ordinaria o sostitutiva precedentemente inviata e acquisita con esito positivo dal sistema telematico, individuata dal “Protocollo telematico” assegnato all’atto dell’acquisizione e desumibile dalla ricevuta telematica.

Per quanto concerne il contribuente, si evidenzia che l’indicazione dei bonus casa fruibili nella precompilata non impedisce di modificare o integrare i dati in caso di errori o informazioni mancanti.

In tal caso, sul portale dedicato al 730 precompilato, l’Agenzia delle Entrate consentirà di accedere alla compilazione assistita del quadro E, per indicare in modo facile le spese sostenute detraibili ai fini Irpef.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories