Bonus ristrutturazioni

Il bonus ristrutturazioni è un’agevolazione fiscale che consente di portare in detrazione il 50% dell’Irpef in relazione a spese di ristrutturazione edilizia e per un importo massimo di 96.000 euro.

Si tratta di un’agevolazione edilizia che può essere richiesta da tutti i contribuenti tenuti al pagamento dell’Irpef, sia residenti in Italia che all’estero. La detrazione può essere richiesta dal proprietario dell’immobile oggetto di ristrutturazione, dal titolare dei diritti di godimento e da coloro che ne sosterranno le spese.

Con la Legge di Bilancio il bonus ristrutturazioni è stato prorogato fino al 31 dicembre 2017 e come specificato dall’Agenzia delle Entrate non può essere cumulato con l’Ecobonus, l’agevolazione rivolta ai contribuenti che effettuano lavori di riqualificazione energetica.

In sintesi si può richiedere la detrazione della metà dell’Irpef in relazione alle seguenti spese di ristrutturazione:

  • interventi di manutenzione straordinaria;
  • interventi di manutenzione ordinaria su parti comuni di un edificio;
  • interventi di pura ristrutturazione edilizia;
  • interventi volti al risanamento conservativo degli edifici.

Bonus ristrutturazioni, ultimi articoli su Money.it

Bonus casa a rischio stop dal 2020, tra clausole IVA e crisi di Governo

Pubblicato il 12 agosto 2019 alle 16:52

Bonus casa, c’è il rischio che non si faccia in tempo a riconfermare le detrazioni per le ristrutturazioni e risparmio energetico nel 2020. Tra clausole di salvaguardia IVA da sterilizzare e crisi di Governo, il 2019 potrebbe essere l’ultimo periodo utile per beneficiare delle agevolazioni fiscali.

Lavori in casa: quali imprese possono fare lo sconto in fattura

Pubblicato il 6 agosto 2019 alle 10:15

Lavori in casa: quali sono le imprese che potranno permettersi di fare lo sconto in fattura ai propri clienti? Il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 31 luglio 2019 ha creato parecchio sconcerto tra le piccole e medie imprese.

|