Bonus ristrutturazioni

Il bonus ristrutturazioni è un’agevolazione fiscale che consente di portare in detrazione il 50% dell’Irpef in relazione a spese di ristrutturazione edilizia e per un importo massimo di 96.000 euro.

Si tratta di un’agevolazione edilizia che può essere richiesta da tutti i contribuenti tenuti al pagamento dell’Irpef, sia residenti in Italia che all’estero. La detrazione può essere richiesta dal proprietario dell’immobile oggetto di ristrutturazione, dal titolare dei diritti di godimento e da coloro che ne sosterranno le spese.

Con la Legge di Bilancio il bonus ristrutturazioni è stato prorogato fino al 31 dicembre 2017 e come specificato dall’Agenzia delle Entrate non può essere cumulato con l’Ecobonus, l’agevolazione rivolta ai contribuenti che effettuano lavori di riqualificazione energetica.

In sintesi si può richiedere la detrazione della metà dell’Irpef in relazione alle seguenti spese di ristrutturazione:

  • interventi di manutenzione straordinaria;
  • interventi di manutenzione ordinaria su parti comuni di un edificio;
  • interventi di pura ristrutturazione edilizia;
  • interventi volti al risanamento conservativo degli edifici.

Bonus ristrutturazioni, ultimi articoli su Money.it

Bonus casa 2021: tutti i lavori confermati in Legge di Bilancio

Pubblicato il 16 novembre 2020 alle 14:01

Bonus casa 2021, la bozza della Legge di Bilancio proroga tutto il pacchetto casa: dal bonus ristrutturazioni all’ecobonus, dall’incentivo per i mobili e gli elettrodomestici passando per il bonus facciate e fino al bonus verde. Il superbonus 110%, invece, non fa parte delle misure prorogate dalla manovra.

Detrazioni bonus casa: il sito per le comunicazioni ENEA

Pubblicato il 12 novembre 2020 alle 18:17

Comunicazioni ENEA, il sito per i bonus casa 2020 è online dal 25 marzo. Da questa data partono i 90 giorni di tempo per comunicare i lavori in casa terminati tra il 1° gennaio e il 25 marzo.

Bonus facciate senza limiti, spetta su tutte le tipologie di immobili

Pubblicato il 3 novembre 2020 alle 17:22

Bonus facciate senza limiti, spetta su tutte le tipologie di immobili, anche strumentali o patrimonio. L’Agenzia delle Entrate, con la risposta del 3 novembre 2020, chiarisce che l’unico vincolo della detrazione al 90% è migliorare il decoro urbano.

Bonus ristrutturazione 2021 confermato in Legge di Bilancio: le novità

Pubblicato il 21 ottobre 2020 alle 12:56

Bonus ristrutturazione 2021, con il Documento Programmatico di Bilancio arriva la proroga anche per il prossimo anno senza sostanziali modifiche all’aliquota per la detrazione. Novità invece sulle modalità di fruizione del bonus grazie alle opzioni della cessione del credito e dello sconto in fattura.

Bonus facciate 90%, per i lavori esclusi chance detrazione ristrutturazioni

Pubblicato il 28 settembre 2020 alle 16:12

Bonus facciate del 90%, per i lavori esclusi dalla detrazione prevista fino al 31 dicembre 2020, resta la possibilità di accedere alla detrazione del 50% per le ristrutturazioni. I dettagli nella risposta all’interpello n. 415 pubblicata dall’Agenzia delle Entrate il 28 settembre.

Bonus facciate 90% e cessione del credito: esclusi i titolari di redditi non imponibili

Pubblicato il 23 settembre 2020 alle 16:59

Bonus facciate del 90%, sono esclusi dalla possibilità di optare per la cessione del credito i titolari di redditi non imponibili. Questo è l’orientamento espresso dall’Agenzia delle Entrate con la risposta all’interpello n. 397 del 23 settembre 2020, che non deve però trarre in inganno gli incapienti.

Bonus caldaia 2020, come funziona e novità col superbonus 110%

Pubblicato il 22 settembre 2020 alle 16:07

Bonus caldaia 2020, in base al tipo di lavoro si può scegliere tra la detrazione del 50%, del 65% o del 110%, approfittando delle novità in vigore col superbonus. Vediamo come funziona l’agevolazione per i riscaldamenti.

Bonus casa al 110% anche per comprare: come funziona il sismabonus acquisti

Pubblicato il 9 settembre 2020 alle 16:50

Bonus casa al 110% anche per chi decide di comprare, grazie al sismabonus acquisti, per il quale si può optare per lo sconto in fattura o in alternativa la cessione del credito. I dettagli arrivano dall’Agenzia delle Entrate, con la risposta del 9 settembre 2020.

|