Bonus 80 euro 2017 colf e badanti con il modello 730

Colf e badanti: come richiedere il bonus Renzi 80 euro con il modello 730/2017? Ecco tutte le novità.

Bonus 80 euro colf e badanti: come ottenerlo?

Il bonus 80 euro non viene erogato alla colf ed alle badanti direttamente in busta paga. Per quale motivo? Poiché manca il sostituto d’imposta. In altre parole, la famiglia/il privato presso cui lavorano le colf e le badanti non è titolare di partita IVA e non può applicare il bonus Renzi 80 euro.

Di conseguenza, con la compilazione del modello 730/2017 si ripropone la questione del recupero del bonus Renzi 80 euro in un’unica soluzione. In questo articolo vediamo come richiedere la restituzione integrale del bonus Renzi 80 euro per colf e badanti.

In concomitanza con la presentazione del Modello 730/2017 precompilato oppure ordinario è opportuno ricordare quali sono le modalità di compilazione che le colf e le badanti devono rispettare per ottenere il Bonus 80 euro.

Bonus 80 euro colf e badanti 2017: come richiederlo col modello 730?

In ordine al bonus Renzi 80 euro per colf e badanti è opportuno premettere che tale agevolazione fiscale è stata introdotta dal D. L. 66/2014 che prevedeva la riduzione del cuneo fiscale per i lavoratori dipendenti e assimilati, riducendone la pressione fiscale. In altri termini ai lavoratori subordinati, con un determinato reddito, viene corrisposto un credito d’imposta pari ad 80 euro.

Il bonus Renzi 80 euro, dal quale sono esclusi sia i pensionati che i lavoratori autonomi, viene assegnato, sotto forma di una maggiorazione della detrazione sul lavoro dipendente, per lo scorso anno, per i mesi compresi tra gennaio 2016 e dicembre 2016 e ammonta a un totale di 960 euro, spettante a tutti quei lavoratori dipendenti con un reddito compreso tra gli 8.174 euro ed i 24.000 euro annui.

Sono previsti importi ridotti per i titolari di un reddito compreso tra i 24.001 e i 26.000 euro annui e per i contribuenti che, nel corso del 2016 hanno lavorato in maniera discontinua e non per la totalità dei 12 mesi (requisito richiesto per fruire del bonus pienamente).

Colf e badanti e bonus Renzi 80 euro

Le colf e le badanti rientrano nella categoria dei lavoratori che sono prive del sostituto d’imposta: il datore di lavoro, infatti, essendo nella quasi totalità dei casi un privato, non ha potuto erogare il bonus spettante per il periodo d’imposta 2016 nella busta paga consegnata a colf e badanti. Proprio perciò, queste ultime, hanno l’opportunità di recuperare il bonus 80 euro in sede di presentazione del Modello 730/2017.

Nella generalità dei casi in cui il lavoratore è provvisto di un sostituto d’imposta, attraverso la Certificazione Unica rilasciata dal datore di lavoro, sarà possibile verificare il reddito effettivamente percepito nel 2016, al netto dei contributi previdenziali già versati dal datore di lavoro.

In base all’ammontare di tale reddito, sarà possibile calcolare anche il bonus effettivamente spettante e potranno configurarsi le seguenti situazioni:

  • se il bonus risulta inferiore all’imposta, il bonus viene detratto dall’imposta stessa;
  • se il bonus risulta superiore all’imposta, il contribuente ottiene un credito e, quindi, può ottenere un rimborso dall’Agenzia delle Entrate (non dal datore di lavoro);

Per quanto riguarda la compilazione del modello 730/2017, considerando il rigo C14 del Quadro C, nella sezione V, denominata Bonus Irpef, occorre considerare le seguenti specifiche:

  • nella prima delle due colonne occorre indicare il codice del bonus;
  • nella seconda delle due colonne occorre indicare l’ammontare del bonus;
  • per le colf e le badanti che, invece, non hanno la Certificazione Unica e, quindi non hanno goduto del bonus nel 2016, la seconda colonna deve essere lasciata vuota, dal momento che il bonus non è stato ancora percepito;
  • le colf e le badanti nella prima colonna indicano il codice “2”, da utilizzare quando il datore di lavoro non ha riconosciuto il bonus;

Poniamo il caso delle colf e badanti che nel periodo d’imposta hanno ottenuto un reddito lordo di 12.000 euro: in questo caso queste hanno diritto a ricevere il bonus Renzi 80 euro per tutti e dodici i mesi, per un importo totale pari ad euro 960.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories