Bonus 1.000 euro professionisti: domanda in scadenza. Ecco per chi

Per avere il bonus 1.000 euro del mese di maggio i professionisti con cassa hanno tempo fino a oggi 14 settembre. Vediamo chi deve presentare la domanda che è in scadenza.

Bonus 1.000 euro professionisti: domanda in scadenza. Ecco per chi

Bonus 1.000 euro professionisti: la domanda è in scadenza, mancano infatti solo poche ore per fare domanda e ottenere l’indennità prevista dal decreto Rilancio le cui tempistiche sono stabilite dal decreto Agosto n.104/2020 del 14 agosto 2020 in vigore dal 15.

Si tratta della terza mensilità, quella di maggio, del bonus 1.000 euro per i professionisti iscritti alle casse di previdenza private, coloro in pratica che sono iscritti agli ordini come avvocati, architetti o anche commercialisti per fare qualche esempio.

Il decreto Agosto infatti stabilisce i criteri per fare domanda per il bonus 1.000 euro di maggio per i liberi professionisti con cassa rimediando al ritardo del decreto attuativo che avrebbe dovuto prendere vita dopo l’entrata in vigore del decreto Rilancio (oggi legge n.77/2020) del 19 maggio 2020.

Il decreto Agosto introduce come abbiamo visto anche il bonus 1.000 euro una tantum per altre categorie di beneficiari da richiedere a INPS.

Per il bonus 1.000 euro dei professionisti con cassa la domanda invece va presentata entro il 14 settembre al proprio Istituto di appartenenza. Diversa è la situazione dei liberi professionisti che hanno ottenuto i 600 euro di marzo e aprile per i quali è previsto l’accredito automatico del bonus 1.000 euro sul conto corrente. Vediamo i requisiti per la domanda per il bonus 1.000 euro professionisti in scadenza oggi 14 settembre.

Bonus 1.000 euro professionisti: domanda entro il 14 settembre

Per ottenere il bonus 1.000 euro i professionisti che non lo hanno preso in automatico devono fare domanda entro oggi pena la perdita del beneficio.

La domanda al solito deve essere presentata alla cassa di previdenza obbligatoria di riferimento (la cassa Forense per gli avvocati per fare un esempio).

A definire la scadenza per la presentazione della domanda per ottenere la mensilità di maggio del bonus 1.000 euro è il decreto Agosto che all’articolo 13 comma 1 recita:

“Le domande per l’accesso all’indennità per i soggetti di cui al secondo periodo devono essere presentate entro e non oltre il trentesimo giorno successivo alla data di entrata in vigore del presente decreto.”

Il trentesimo giorno successivo all’entrata in vigore del decreto Agosto è appunto il 14 settembre. Il decreto Agosto stabilisce anche che i criteri secondo i quali è possibile fare domanda per il bonus 1.000 euro per i professionisti con cassa sono quelli introdotti dal decreto del 29 maggio che dà applicazione a quanto previsto dal decreto Rilancio e in pratica la seconda mensilità del bonus.

La domanda per il bonus 1.000 euro per i professionisti con cassa va presentata alla propria cassa di previdenza secondo le modalità da quella previste.

Bonus 1.000 euro professionisti: requisiti

Possono fare domanda per il bonus 1.000 euro per i professionisti con cassa a valere sul Reddito di ultima istanza introdotto dal decreto Cura Italia all’articolo 44 e rinnovato con l’articolo 78 del decreto Rilancio, coloro che hanno i requisiti introdotti dal decreto del 29 maggio di cui abbiamo detto.

Nel dettaglio i requisiti per ottenere il bonus 1.000 euro sono:

  • non essere titolari di pensione o di rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato;
  • aver percepito nell’anno di imposta 2018 un reddito complessivo, assunto al lordo dei canoni di locazione, non superiore a 35.000 euro e la cui attività sia stata limitata dai provvedimenti restrittivi emanati per l’emergenza COVID-19;
  • aver percepito nell’anno di imposta 2018 un reddito complessivo, assunto al lordo dei canoni di locazione, tra i 35.000 euro e 50.000 euro e abbiano cessato o ridotto o sospeso la propria attività per l’emergenza epidemiologica.

Con riferimento al decreto del 29 maggio suddetto si specifica che:

  • per cessazione dell’attività si intende la chiusura della partita IVA tra il 23 febbraio ed il 31 maggio 2020 (il termine del precedente decreto era il 30 aprile 2020);
  • per riduzione o sospensione dell’attività si intende la riduzione di almeno il 33% del reddito nel primo trimestre 2020, rispetto allo stesso periodo del 2019 e che va calcolato secondo il principio di cassa come differenza tra ricavi e compensi percepiti e spese sostenute;
  • per i professionisti iscritti alle casse professionali tra il 2019 e il 23 febbraio 2020, i quali sono stati inseriti in un secondo momento, valgono i requisiti sopra stabiliti.

Domanda bonus 1.000 euro professionisti

Come abbiamo anticipato la domanda per il bonus 1.000 euro professionisti va inoltrata alla cassa professionale di riferimento. Per fare qualche esempio: alla cassa dei commercialisti CNPADC la domanda va presentata attraverso lo specifico servizio online, mentre per l’INPGI, la cassa dei giornalisti, l’istanza va compilata elettronicamente (scaricando apposito modulo) e inviata all’indirizzo email dedicato.

In linea generale la domanda per il bonus 1.000 euro di maggio è molto semplice da compilare dal momento che bisogna inserire i dati anagrafici, i recapiti, il codice IBAN del conto corrente sul quale far accreditare la somma.

Alla domanda andrebbe anche allegata la copia di un documento d’identità in corso di validità. Nel compilare la domanda il professionista che vuole ottenere il bonus 1.000 euro per il mese di maggio deve dichiarare di essere in possesso dei requisiti previsti e che abbiamo sopra illustrato.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories