737 MAX, ancora guai: per dipendenti Boeing è stato progettato da pagliacci

I guai del 737 MAX sembrano non avere fine: questa volta a gettare discredito sul velivolo sono le comunicazioni scambiate da dipendenti Boeing.

737 MAX, ancora guai: per dipendenti Boeing è stato progettato da pagliacci

“Progettato da pagliacci supervisionati da scimmie”. Questo il giudizio particolarmente sprezzante sul Boeing 737 MAX emerso dalle comunicazioni tra dipendenti divulgate dalla stessa società.

La notizia arriva a ridosso delle accuse rivolte dal primo ministro canadese Justin Trudeau, ed avallata dalle maggiori agenzie di intelligence, secondo cui è stato un missile iraniano a colpire il Boeing 737-800 della Ukraine Airlines diretto a Kiev e precipitato subito dopo il decollo dall’aeroporto internazionale di Teheran.

Le accuse di Trudeau, che di fatto scagionano Boeing dalle responsabilità e che ieri hanno permesso alle azioni al NYSE di terminare in rialzo dell’1,5%, sono state respinte dal capo dell’Aviazione civile iraniana Ali Abedzadeh che, nel corso di una conferenza stampa, ha sottolineato che “una cosa è certa: questo aereo non è stato colpito da un missile”.

Boeing 737 MAX ancora nella bufera

Ma, come detto, a pochi giorni dalla scoperta di un nuovo difetto (Boeing scopre un altro difetto nel 737 Max), a dominare la scena sono i giudizi espressi da dipendenti Boeing a proposito del 737 MAX, un modello che, secondo quanto emerso, sembrerebbe esser stato “progettato da pagliacci con la supervisione di scimmie".

Giudizi che dopo il recupero di ieri stanno nuovamente spingendo al ribasso le azioni Boeing, in rosso a Wall Street dello 0,73% a 333,88 dollari.

In uno scambio di messaggi istantanei avvenuto l’8 febbraio 2018, otto mesi prima del tragico incidente che ha visto coinvolto un Boeing 737 MAX in Indonesia, un dipendente chiede a un collega: “metteresti la tua famiglia su un 737 MAX dopo l’addestramento al simulatore? Io non lo farei”. “No”, è la secca risposta.

Dopo la sciagura in Indonesia, 157 passeggeri provenienti da 35 Paesi hanno perso la vita nell’incidente che a marzo scorso ha visto coinvolto un Boeing 737-800 Max della Ethiopian Airlines (Schianto Ethiopian Airlines: per Boeing rosso 12% in avvio).

L’operatività del jet 737 MAX è bloccata dal marzo scorso e, il 19 dicembre, Boeing ha annunciato di averne temporaneamente fermato la produzione (737 Max: Boeing valuta una decisione clamorosa).

Boeing: giudizi dipendenti 737 MAX, prenderemo contromisure

I messaggi scambiati dai dipendenti a proposito del 737 MAX sono stati scoperti dalla stessa Boeing che li ha girati alla Federal Aviation Administration (FAA) e alle commissioni di inchiesta del Congresso che stanno indagando sulla vicenda.

Dai documenti emerge come alcuni dipendenti fossero a conoscenza dei difetti di progettazione del Max 737. «Non sono ancora stato perdonato da Dio per tutto quello che ho dovuto insabbiare l’anno scorso», riporta un messaggio del 2018.

“Stiamo adottando le contromisure adeguate”, riporta una nota di Boeing.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Boeing

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.