Anpal, sito online. Servizi e novità per lavoratori e imprese

Anna Maria D’Andrea

1 Dicembre 2016 - 12:27

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Anpal: il sito delle politiche attive del lavoro è ufficialmente online con l’obiettivo di offrire nuovi servizi per imprese e lavoratori. Ecco novità e opportunità.

Anpal: online il sito delle politiche attive del lavoro. Si tratta di un ulteriore passo compiuto dalla riforma del lavoro fortemente voluta dal Premier Renzi e dal Ministro del lavoro Poletti e, con la presentazione del portale, parte ufficialmente la seconda fase del progetto di rilancio occupazionale del Jobs Act.

L’Anpal, l’Agenzia nazionale per le politiche attive sul lavoro, è stata istituita con il Jobs Act e con il debutto ufficiale del portale web prendono avvio anche le richieste di assegno di ricollocazione, ovvero il voucher dedicato ai lavoratori disoccupati percettori di Naspi da almeno 4 mesi e spendibile per la ricerca di lavoro.

Ma il sito Anpal avrà ulteriori funzioni e tra queste quella di intermediazione tra pubblico e privato. L’obiettivo è il coordinamento delle politiche del lavoro in favore di chi è alla ricerca di lavoro, la ricollocazione dei disoccupati in mobilità, ovvero per i percettori della nuova Naspi e i lavoratori in Asdi, percettori di assegno di disoccupazione.

Il portale Anpal offrirà servizi non soltanto per i cittadini alla ricerca di lavoro ma anche per le imprese, che potranno accedere al sito dell’Agenzia nazionale per le politiche attive sul lavoro per effettuare le comunicazioni obbligatorie e inserire le proprie offerte di lavoro.

Ecco tutte le informazioni utili sul sito Anpal, come funziona e quali sono i servizi messi a disposizione nei confronti di cittadini e imprese.

Anpal, sito online. Servizi e novità per lavoratori e imprese

Prende corpo la seconda fase del progetto di politiche attive del lavoro con l’avvio ufficiale del portale dell’Anpal. Il sito, raggiungibile a partire dallo scorso 29 novembre, è il primo portale in Italia dedicato alle politiche attive del lavoro e rivolto nello specifico ai disoccupati percettori di Naspi. Tra le funzioni del portale dell’Anpal c’è appunto la possibilità di richiedere l’assegno di ricollocazione, ovvero il voucher messo a disposizione dal Governo per la ricerca di lavoro.

Il sito, realizzato in cooperazione con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Regioni, Province, Inps e Isfol consentirà di raccogliere e catalogare le informazioni utili a costruire il fascicolo elettronico del lavoratore, che potrà essere accessibile anche dalle imprese interessate. Obiettivo è quello di gestire il mercato del lavoro e monitorare le prestazioni erogate.

L’Anpal istituirà l’Albo nazionale dei soggetti accreditati a svolgere funzioni in materia di politiche attive del lavoro, consentendo l’iscrizione alle agenzie di somministrazione accreditate con l’obiettivo di valorizzare la cooperazione tra pubblico e privato.

Ma non si tratta delle uniche funzioni e servizi previsti. Attraverso il portale Anpal sarà possibile visionare offerte di lavoro, inserire il proprio curriculum vitae per essere contattato dalle aziende e presentare richiesta di domanda di disoccupazione; obiettivo è quello di rafforzare la capacità di incontro tra domanda e offerta di lavoro.

Inoltre sarà istituito il Repertorio nazionale degli incentivi all’occupazione, con il compito di provvedere alla razionalizzazione e al rifinanziamento di quelli volti a promuovere contratti di apprendistato per la qualifica, il diploma e la specializzazione professionale, di alta formazione e ricerca e alternanza scuola lavoro.

Progressivamente il sito dell’Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro diventerà punto di connessione tra domanda e offerta, con l’obiettivo di rendere più agevole l’accesso al lavoro da parte dei privati e di consentire maggiore informazione e coordinamento con centri per l’impiego e agenzie private per il lavoro.

Ecco tutti i servizi offerti e come funziona il sito dell’Anpal.

Anpal, sito online: servizi e come funziona

Il portale Anpal http://www.anpal.gov.it/ è stato lanciato in concomitanza con l’avvio della prima fase di sperimentazione dell’assegno di ricollocazione ma, come affermato in precedenza, non si tratta dell’unico servizio offerto a cittadini e imprese.

Per i cittadini, sono molti i servizi messi a disposizione dal portale dell’Anpal. Registrandosi al sito si potrà inserire il proprio CV e procedere con la ricerca di lavoro. Tra le funzioni del nuovo portale la possibilità di presentare la DID, la dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro, di inserire la richiesta di assegno di ricollocazione e di consultare bandi e progetti riservati ai più giovani, tra cui il programma Garanzia Giovani e le borse di studio per studiare all’estero.

Per quanto riguarda invece le aziende, attraverso il portale Anpal si potranno effettuare le comunicazioni obbligatorie, pubblicare le offerte sulla ricerca di personale e consultare la banca dati dei curriculum vitae. Le aziende autorizzate alla somministrazione o all’intermediazione di manodopera potranno inoltre presentare richiesta per ottenere l’accreditamento nazionale.

Potrebbe interessarti anche -> Lavoro, assegno di ricollocazione disoccupati: le novità 2016

Iscriviti alla newsletter

Money Stories