Amazon lancia il proprio marchio di gin

Marco Ciotola

27 Ottobre 2019 - 17:48

condividi

La compagnia di Bezos ha lanciato il Tovess Gin sul mercato del Regno Unito

Amazon infoltisce la sua linea di prodotti con un marchio di gin, che la compagnia ha appena lanciato nel Regno Unito.

Si chiama Tovess Gin, è etichettato come gin secco “di prima qualità” e venduto a 24,99 sterline a bottiglia (da 70 cl), vale a dire 28,90 euro.

Prodotto in una distilleria alla periferia di Birmingham, è disponibile online a partire dallo scorso 20 settembre e promosso come “bevanda estiva” ma comunque adatta a “qualsiasi periodo dell’anno”, così come indicato nella pagina prodotto.

Il testo promozionale afferma che il gin è stato realizzato in 4 storici alambicchi di rame del diciottesimo secolo che hanno denominazioni specifiche: MacKay, Angela, Costanza e Jenny.

Amazon lancia il proprio marchio di gin

Il gin è una delle bevande popolari più apprezzate del Regno Unito, ed oltre un quarto della popolazione lo acquista e consuma abitualmente.

Non richiede nessun processo di invecchiamento, a differenza di altri alcolici; questo vuol dire che la produzione è relativamente rapida ed economica.

Una ricerca della parola «gin» su Amazon Regno Unito produce oltre 10.000 risultati, e tra questi ora la compagnia di Bezos punta a far sì che in breve tempo sia proprio il suo Tovess a spiccare sugli altri, visto anche il non elevato prezzo di 24,99 sterline, vale a dire 28,90 euro.

In questo modo l’azienda prosegue nel processo d’arricchimento della propria gamma di prodotti, elencati alla voce «I nostri marchi», che indica quelli realizzati da Amazon o dai suoi partner diretti, e venduti esclusivamente sul sito. Simili prodotti avvantaggiano il colosso e-commerce, garantendogli margini di guadagno migliori e spingendo le grosse compagnie concorrenti a ridurre i prezzi.

Il gin Tovess è al momento l’unico prodotto alcolico elencato tra quelli a marchio Amazon sul sito del Regno Unito, mentre altri generi alimentari includono capsule di caffè Solimo targate Amazon, rotoli di cucina Presto!, frutta secca Happy Belly e tanti altri articoli facenti capo all’acquisita Whole Foods, diventata di proprietà di Jeff Bezos in un affare datato al 2017, dal valore di 13,7 miliardi di dollari.

Lo scorso aprile la compagnia aveva chiuso alcuni dei punti sponsorizzati che garantivano una rilevanza privilegiata ai suoi prodotti, a seguito dell’attivazione di un’indagine dell’Antitrust Ue per violazione della concorrenza.

Le società del comparto tecnologico sono sottoposte a un crescente controllo da parte delle autorità di regolamentazione; quest’ultimo rappresenta uno dei motivi per i quali l’azienda ha di recente espresso pubblicamente - tramite blog - le sue posizioni su questioni controverse che affliggono l’azienda e altre importanti problematiche relative al settore.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.