Le berline classiche in tutto il mondo hanno sempre meno mercato. I clienti cercano ormai SUV e Crossover e le case automobilistiche non possono che tenerne conto. L’ultima vittima di questa situazione è la berlina Volkswagen Passat. E’ stato infatti svelato che entro il 2023 l’auto non sarà più venduta negli Stati Uniti.

Volkswagen Passat dirà addio agli USA entro la fine del 2023

La cosa non sorprende più di tanto se si pensa che nell’ultimo decennio le vendite della Volkswagen Passat prodotta negli Stati Uniti siano diminuite senza rimedio per la berlina che viene assemblata nello stabilimento di Chattanooga in Tennessee.

Nel 2018, la Volkswagen ha immatricolato solo un terzo delle Volkswagen Passat vendute nel 2012 e l’anno finanziario 2019 è stato anche peggiore.

Non abbiamo i dati per il 2020 ma, come tutti i modelli, avrà sicuramente subito un notevole calo delle vendite a causa della crisi sanitaria dovuta all’epidemia di coronavirus.

In futuro il gruppo tedesco punterà sempre di più sui SUV

Ricordiamo che la Volkwagen Passat che viene venduta in USA è un modello un po’ diverso rispetto a quello attualmente commercializzato nel nostro continente. L’auto infatti utilizza una piattaforma diversa e appare maggiormente legata alla precedente generazione.

Nello stabilimento del Tennessee in futuro verranno assemblate le unità per il mercato nordamericano della nuova Volkswagen ID.4, insieme alla Volkswagen Atlas e alla Volkswagen Atlas Cross Sport.

Anche in USA dunque il produttore automobilistico di Wolfsburg sembra aver deciso di puntare sui SUV. Un fenomeno che ormai sembra interessare un po’ tutti i principali marchi a livello globale e che inevitabilmente nei prossimi anni si rifletterà sulle gamme di tutte le case automobilistiche come Volkswagen.