Dalla Corea del Sud arrivano brutte notizie per Tesla. Infatti un esemplare del SUV Tesla Model X è stato protagonista di un bruttissimo incidente che è costata la vita ad una persona e il ferimento del guidatore. Le autorità stanno indagando su quello che è successo. Infatti si vocifera che il grave incidente potrebbe essere stato causato da un guasto del sistema di assistenza alla guida Autopilot.

Grave incidente in Corea per una Tesla Model X: colpa di autopilot o errore umano?

L’incidente di questa Tesla Model X è avvenuto in un parcheggio sotterraneo residenziale a Seoul in Corea del Sud. Le indagini della polizia hanno evidenziato che il guidatore avrebbe accusato dell’incidente Autopilot dicendo che non sarebbe riuscito a controllare la sua auto.

Ovviamente al momento non è sicuro che si tratti di un difetto di Autopilot. Già in passato diverse volte il sistema era stato accusato di malfunzionamenti in caso di incidente grave ma poi le indagini hanno evidenziato le responsabilità del guidatore.

Nella maggior parte dei casi infatti questo tipo di incidente è spesso causato da un errore umano, il freno viene confuso con l’acceleratore, e più si preme il pedale più l’auto accelera. Ma è anche successo a volte che un errore elettronico o elettrico fa sì che l’auto non si comporti come previsto.

La polizia sta indagando su quanto accaduto a Seoul

All’inizio del 2020 Tesla ha iniziato ad essere indagata dalle autorità sudcoreane riguardo ai vantaggi del sistema Autopilot che, come indica il produttore sulle sue pagine web di tutto il mondo, è semplicemente un assistente alla guida e si parla di piena autonomia in casi molto specifici, come entrare e uscire da un garage (modalità «Summon»).

Negli Stati Uniti, NHTSA ha ricevuto diverse segnalazioni di accelerazione incontrollata nei modelli Tesla all’inizio di quest’anno, il che ha comportato un richiamo di circa mezzo milione di auto. Dietro a molti di questi episodi però ci sarebbero tanti casi di errore umano. Questo secondo i dati delle centraline.