Lo scorso anno Tesla ha inaugurato vicino a Shanghai in Cina una nuova Gigafactory. Questa sarebbe dovuta servire alla produzione di Tesla Model 3 e Model Y per il mercato cinese in maniera da risolvere il problema dazi. Tuttavia è possibile che la casa automobilistica americana a breve possa decidere di espandere la produzione di Model 3 a Shanghai producendo anche auto destinate ai principali mercati europei.

Tesla potrebbe produrre unità di Model 3 in Cina anche per l’Europa

La notizia, che per il momento deve ancora essere confermata ufficialmente, si è diffusa nelle scorse ore. Tesla, che quest’anno mira a costruire 150.000 unità di Model 3 a Shanghai, il mese scorso ha venduto circa 11.800 veicoli in Cina. A quanto pare oltre che in Europa le Tesla Model 3 prodotte a Shanghai potrebbero finire anche in altri mercati asiatici come Giappone e Hong Kong.

Nel frattempo a Shanghai continua l’espansione dello stabilimento che è stato costruito in tempi record. Dai primi mesi del prossimo anno infatti la produzione, che per il momento riguarda solo la berlina Tesla Model 3, dovrebbe essere estesa anche al crossover Model Y.

Quando l’impianto sarà a regime, secondo Elon Musk avrà la capacità per produrre fino a mezzo milione di veicoli. Dunque l’idea che le auto prodotte in quella Gigafactory possano essere esportate anche in altri paesi e continenti sembra una logica conseguenza di questi numeri. Ricordiamo infine che Tesla sta costruendo un’altra Gigafactory in Europa. Precisamente la fabbrica sorgerà vicino a Berlino in Germania.

In questa fabbrica sarà prodotta la versione europea di Tesla Model Y che sarà leggermente diversa da quella americana. In futuro inoltre dovrebbe venire realizzata una versione hatchback di Tesla Model 3. A Shanghai invece sarà prodotto un nuovo crossover compatto che sarà esportato anch’esso in tutto il mondo.