Spread Grecia-Italia sempre più basso, obbligazioni di Atene in focus

Lo spread fra titoli italiani e greci è ormai sempre più ridotto e nel giro di dodici mesi potrebbe definitivamente annullarsi.

Spread Grecia-Italia sempre più basso, obbligazioni di Atene in focus

Abbiamo chiesto Geneve Invest, una delle società di riferimento nel panorama europeo degli investimenti obbligazionari, di valutare insieme la crescita dei rendimenti dei bond emessi dalla Grecia, soprattutto in comparazione con le obbligazioni italiane.

L’opinione del gruppo di gestione patrimoniale indipendente con sede a Ginevra e Lussemburgo non è differente da quella di gran parte degli analisti finanziari europei: lo spread fra titoli italiani e greci è ormai sempre più ridotto e nel giro di dodici mesi potrebbe definitivamente annullarsi.

La Grecia è infatti in un contesto di grande recupero economico e i mercati internazionali, già da tempo, stanno ridando fiducia al paese, una tendenza che è invece esattamente inversa nel caso italiano.

L’Italia paga un debito pubblico fuori controllo e soprattutto, specie a confronto con Atene, un quadro politico ormai costantemente instabile, reso peraltro ancora meno appetibile per gli investitori dalle tendenze anti-europeiste che ciclicamente tornano in primo piano nel dibattito nazionale.

Da questo punto di vista, va registrato, come dato analitico, utile però per un’eventuale previsione più futuribile, il trend delle obbligazioni italiane subito dopo la tornata elettorale del 26 gennaio 2020. Il rendimento italiano a 10 anni è sceso, subito dopo la conferma dei risultati ufficiali, al minimo dallo scorso novembre, all’1,039%, un dato che mostra come i mercati premino una tendenza che promette maggiore stabilità, anche a livello nazionale, dopo il ridimensionamento del partito di destra della Lega, uscita sconfitta dalla competizione per la presidenza della regione in Emilia-Romagna.

Anche la Grecia, grazie a una crescita economica continua e alla prudenza fiscale del governo di centro-destra guidato da Kyriakos Mitsotakis ha visto il rendimento dei suoi titoli di Stato toccare la quota minima record dell1,188%.

«La Grecia è ormai un paese ristrutturato, in termini di fiducia finanziaria - spiegano da Geneve Invest - le recensioni sul Paese sono molto positive e anche se il contesto economico complessivo continua a rimanere debole, non è più un Paese considerato a rischio fallimento. È per questo motivo - continuano gli esperti di analisi finanziaria di Geneve Invest, che abbiamo potuto assistere, nel corso del 2019, a un riposizionamento totale dei bond di stato della Grecia a 10 anni, il cui tasso di interesse, è crollato, passando dal 3,383 del 1 gennaio 2019 al ribasso record di queste settimane».

L’avvicinamento fra bond greci e italiani a 10 anni è legato alla crescita del tasso italiano, che è tornato sopra l’1% dopo essere andato allo 0,8 nell’autunno del 2019.
Ad aiutare il percorso di avvicinamento delle obbligazioni della Grecia rispetto a quelle dell’Italia è inoltre la percezione più europeista che sempre più investitori che hanno del paese ellenico, un elemento di rassicurazione per i mercati.

Iscriviti alla newsletter Risparmio e Investimenti per ricevere le news su Obbligazioni Grecia

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.