Classifica popolarità governatori: Zaia è super, crolla Emiliano e Zingaretti è ultimo

Il Sole 24 Ore ha pubblicato la Governance Poll 2020, con il sondaggio sulla popolarità dei governatori che vedrebbe la Lega fare il pieno con Zaia, Fedriga e la Tesei ai primi tre posti, mentre Emiliano e Fontana sarebbero in netto calo. Nel centrosinistra bene Bonaccini e De Luca.

Classifica popolarità governatori: Zaia è super, crolla Emiliano e Zingaretti è ultimo

L’edizione 2020 della Governance Poll, l’ormai puntuale report pubblicato dal Sole 24 Ore e realizzato dall’istituto Noto sulla popolarità degli amministratori locali, arriva quest’anno due mesi prima di un delicato election day.

Il prossimo 20 e 21 settembre infatti, oltre al referendum sul taglio dei parlamentari si voterà anche per le elezioni regionali (Veneto, Liguria, Marche, Toscana, Valle d’Aosta, Puglia e Campania) e per il primo turno delle amministrative (oltre mille comuni al voto tra cui Venezia e Reggio Calabria).

In questo scenario, la sorta di classifica che si basa sui sondaggi in merito alla popolarità dei governatori delle Regioni italiane, vede ancora una volta in testa Luca Zaia che a settembre cercherà di ottenere il suo terzo mandato consecutivo alle regionali in Veneto.

Anche Michele Emiliano sarà impegnato in Puglia con il voto, ma per il dem ci sarebbe stando al report un brusco passo indietro per quanto riguarda la popolarità, mentre non andrebbe molto meglio a Nicola Zingaretti che viene dato all’ultimo posto di questa speciale graduatoria.

Classifica governatori: Zaia primo nel sondaggio

Lega piglia tutto nella Governance Poll 2020 del Sole 24 Ore. Stando ai sondaggi sulla popolarità degli amministratori locali, ai primi tre posti della classifica ci sono altrettanti governatori del Carroccio.


Fonte il Sole 24 Ore

Rispetto a quando sono stati eletti, chi si è migliorato di più è Luca Zaia che è passato da un indice di popolarità del 50,1% all’attuale 70%, numeri che fanno pensare a un probabile plebiscito il prossimo 20 e 21 settembre.

Notevole balzo in avanti di Giovanni Toti, pure lui in corsa per un secondo mandato alle regionali in Liguria, visto che il leader di Cambiamo sarebbe passato dal 34,3% di cinque anni fa al 48% del 2020.

In crescita anche il governatore siciliano Nello Musumeci e Vincenzo De Luca, fresco di riconferma come candidato del centrosinistra alle elezioni in Campania. Le brutte notizie per il PD invece arrivano da Michele Emiliano e Nicola Zingaretti.

Il segretario del Partito Democratico infatti viene indicato all’ultimo posto di questa speciale graduatoria, mentre il Presidente della Puglia dal 47,1% di popolarità del 2015 sarebbe sceso ora al 40%. Male anche Attilio Fontana per il centrodestra, che avrebbe perso oltre quattro punti percentuale.

In questi sondaggi sulla popolarità grande peso con ogni probabilità ha avuto il coronavirus, visti i balzi di Zaia e De Luca che durante questi mesi sono state le autentiche star dell’emergenza, mettendo in ombra spesso anche i leader nazionali.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories