Scuola, novità 18app: anche per acquisto PC? La risposta di Azzolina

Scuola, novità 18app: sarà possibile anche l’acquisto dei PC? Una domanda che molti studenti hanno fatto alla ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina la quale ha dato una risposta attraverso un video su Facebook. Dal Miur 200 milioni per le infrastrutture digitali.

Scuola, novità 18app: anche per acquisto PC? La risposta di Azzolina

Scuola, novità 18 app: anche per acquisto PC? La risposta arriva dalla ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina che qualche ora fa in un video su Facebook.

L’inquilina di Viale Trastevere in questi giorni è molto impegnata tra supporto alla didattica a distanza, soldi stanziati per la stessa, rientro in classe e decisioni sulla Maturità 2020.

La ministra ha dichiarato che ci sarà una proroga alla chiusura delle scuole oltre il 3 aprile e che la Maturità 2020 sarà solo con commissari interni.

La ministra nel video pubblicato nella giornata di ieri sulla sua pagina Facebook oltre a parlare della mobilità 2020-2021, ha detto qualcosa anche sulla 18app e sulla possibilità, con il bonus di 500 euro, di acquisto di PC e altri dispositivi di supporto eventuale alla didattica a distanza.

Scuola, novità 18 app: anche per acquisto PC? La risposta di Azzolina

Scuola: novità 18 app anche per acquisto PC? La ministra Azzolina in un video caricato su Facebook ha cercato di dare una risposta alle numerose richieste arrivate dai ragazzi alle prese con la didattica a distanza.

Lo scorso 5 marzo sono partite le domande per il bonus 500 euro 18app, quello riservato ai ragazzi che lo scorso anno hanno compiuto 18 anni.

Il bonus 18app da 500 euro permette di acquistare beni e servizi di carattere culturale,dai biglietti per cinema e musei, a corsi di lingua o di musica.

Il bonus da 500 euro, che è possibile richiedere entro il 31 agosto 2020 ed è spendibile fino al 28 febbraio 2021, viene caricato sull’applicazione 18app previa registrazione.

Il bonus è di competenza del Mibact, il Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo. La ministra Azzolina ha detto, circa la possibilità con 18app di acquisto dei PC o tablet, al momento non consentito:

“i nostri diciottenni ci chiedevano di poter acquistare anche PC o tablet con questi 500 euro. Non sono io competente. Non è il ministro dell’Istruzione a essere competente rispetto alla 18app. Lo dico perché ho ricevuto una valanga di richieste. Competente sulla 18app è il ministro Franceschini . Con il ministro Franceschini ho parlato, gli ho detto che stavo ricevendo moltissime richieste da genitori e studenti che chiedevano di utilizzare la 18app anche per i cosiddetti device. Quindi è il Mibact a essere competente non il Miur”.

Dunque per avere una risposta circa la possibilità o meno di usare la 18app anche per l’acquisto di dispositivi utili anche per la didattica a distanza bisognerà attendere eventuali novità dal Mibact e dal suo titolare Dario Franceschini. Al di là della 18 App ricordiamo che per la scuola sono in arrivo oltre 120mila euro, 85 dei quali come supporto alla didattica a distanza quindi anche all’acquisto di tablet e pc per le famiglie meno abbienti.

Scuola: Azzolina annuncia 200 milioni per la tecnologia

Per la scuola la ministra Azzolina nello stesso video annuncia 200 milioni per le infrastrutture digitali. Per la titolare del Miur è fondamentale investire nella modernizzazione e dare la possibilità anche a chi ha maggiori difficoltà di avere gli strumenti digitali che siano efficienti. Ha così affermato:

“Vi dico che abbiamo stanziato 200 milioni di euro per la connettività nelle scuole. 200 milioni di euro per accelerare le infrastrutture le reti veloci, una fibra ottica fino a 1 giga al secondo. Abbiamo sempre detto trasformare la difficoltà in opportunità. 200 milioni da destinare alle scuole per una modernizzazione digitale delle reti è un’opportunità. Non dobbiamo mai dimenticarci da dove veniamo. Veniamo da differenze infrastrutturali presenti in tutto il Paese e malgrado ciò stiamo correndo il più possibile per dare risposte a chi ha subito difficoltà per infrastrutture manchevoli.”

La ministra Azzolina ha poi parlato agli studenti, specie a quelli che dovranno affrontare la Maturità 2020 e che attendono risposte:

Studenti lo so che attendete risposte su Maturità 2020 e presto le avrete. Abbiamo bisogno di un veicolo normativo che ci permetta di modificare il decreto legislativo 62 del 2017 (su esami di I° e II° ciclo n.d.r.). Presto lo avremoe vi potremo dare risposte anche per gli esami di terza media.”

Forse entro il 3 aprile, dal momento che già sappiamo che le scuole non riapriranno, riusciremo ad avere qualche dettaglio in più sugli esami, calendario lezioni e forse anche risposte a chi chiede di poter acquistare PC con la 18app.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories