Ryanair chiude basi in Europa: ecco dove non volerà più

23 luglio 2020 - 12:47 |

La prima compagnia aerea low cost in Europa si prepara a chiudere delle basi dopo il rifiuto dei piloti di ridursi lo stipendio.

Ryanair chiude basi in Europa: ecco dove non volerà più

La pandemia ha colpito duramente il comparto aereo e causato enormi tagli agli stipendi e ai posti di lavoro. Lo sa bene Ryanair, la prima compagnia di volo low cost più in Europa per passeggeri, che si prepara a chiudere la sua base all’aeroporto di Francoforte Hahn. Ma non solo: anche altre basi Ryanair in Germania rischiano di chiudere come conseguenza della crisi. Ecco cosa è successo.

Ryanair chiude: ecco le basi a rischio

Ryanair ha intenzione di chiudere la base all’aeroporto di Francoforte Hahn dopo che i piloti tedeschi hanno votato no al taglio delle retribuzioni.

L’azienda ha mandato una nota ai piloti avvisando che anche le basi di Berlino Tegel e Dusseldorf rischiano di chiudere entro la fine dell’estate.

Stop voli e licenziamenti

La chiusura delle frontiere e le restrizioni di viaggio per frenare la pandemia hanno inferto un durissimo colpo al settore aereo.

A maggio Ryanair ha annunciato il taglio di 3000 posti di lavoro in Europa, ma di recente ha concluso un accordo con il sindacato britannico Unite per evitare i licenziamenti in cambio di una riduzione del salario. I piloti e gli assistenti di volo in UK hanno accettato un taglio temporaneo agli stipendi per poter mantenere il posto di lavoro, mentre altrove la questione si è fatta più problematica.

Ok che non è arrivato invece dalla Germania. Qui il sindacato Vereinigung Cockpit ha affermato che “meno della metà dei piloti era favorevole all’accordo, che secondo noi può danneggiare l’intera categoria di piloti nel Paese”.

Brusca la risposta di Ryanair, che ha insistito sul fatto che i piani della compagnia potrebbero diventare “considerevolmente peggiori” se si verificasse una seconda ondata. “Durante i negoziati abbiamo chiarito che se avessero votato no il passo successivo sarebbe stato il licenziamento”, ha detto la compagnia. “È strano che il sindacato abbia rifiutato l’accordo sapendo benissimo che il risultato sarebbe stato la chiusura delle basi e la perdita de posti di lavoro.”

Argomenti:

Europa (UE) Ryanair

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories