Roubini al World Economic Forum: il 2014 è come l’inizio della prima Guerra Mondiale

Traduciamo un articolo tratto dalla CNBC su alcune dichiarazioni effettuate dal professor Nouriel Roubini

Mentre in molte parti del mondo si commemora il centenario dell’inizio della Prima Guerra Mondiale, Nouriel Roubini non perde tempo e continua con le due profezie da «Dr Condanna», suggerendo un paralllelismo tra il 2014 e il 1914.

Un possibile conflitto tra Cina e Giappone?

Certo, non c’è alcun impero Austro-Ungarico o Arciduca Francesco Ferdinando, ma Roubini ha tweettato queste parole dal World Economic Forum di Davos:

Mentre Roubini è rinomato per le sue profezie catastrofiche, stavolta le sue preoccupazioni non sono campate in aria, bensì derivano direttamente dalle parole del Primo Ministro Giapponese Shinzo Abe.
Secondo quanto riportato dal Financial Times e dalla BBC, Abe ha detto mercoledi che la Cina e il Giappone si trovano in una situazione simile a quella della Gran Bretagna e della Germania poco prima della Prima Guerra Mondiale.

In ogni caso Reuters ha riportato le parole del portavoce di Abe, il quale ha negato che una possibile guerra tra i due paesi è imminente, il che sarebbe impensabile per molti.
Abe ha affermato che la crescita della spesa militare in Cina è stata una fonte di instabilità nella regione. A Novembre la Cina tentò di imporre un’area di difesa intorno ad un piccolo agglomerato di isole nel Mare cinese dell’Est, che i giapponesi chiamano le Isole Senkaku mentre i cinesi le chiamano Diaoyu.

Libera traduzione da Kiran Moodley per la CNBC

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories