Quanto guadagna un parrucchiere? Mansioni e stipendio

Quello del parrucchiere è un mestiere intramontabile, ma quanto guadagna? Vediamo mansioni e stipendio di questa figura professionale.

Quanto guadagna un parrucchiere? Mansioni e stipendio

Un mestiere che molti giovani desiderano fare quello del parrucchiere, ma quanto guadagna? Lo stipendio di questi professionisti del settore dell’estetica può variare a seconda del grado di esperienza e se si tratta di un lavoratore autonomo o di un dipendente.

Abbiamo già visto quanto guadagna un’estetista. Quello del parrucchiere è un lavoro che richiede, al di là della conoscenza base, un aggiornamento continuo in merito agli ultimi tagli di tendenza e che varia a seconda della tipologia di clientela.

Nei giorni a ridosso del Natale molti si preparano per affrontare le abbuffate con i parenti e i grandi festeggiamenti in maniera impeccabile e i saloni dei parrucchieri si riempiono.

Vediamo quali sono le mansioni del parrucchiere, come diventarlo e lo stipendio dei professionisti della bellezza.

Le mansioni del parrucchiere

Il lavoro del parrucchiere non consiste solo nel taglio e colorazione dei capelli del cliente, ma comprende tutta una serie di mansioni che spesso travalicano dalla semplice esecuzione con forbici e phon. Tra le mansioni del parrucchiere vi sono:

  • lavaggio capelli;
  • taglio;
  • messa in piega;
  • permanente;
  • colorazione;
  • promozione e vendita dei prodotti di bellezza.

Per quanto riguarda il parrucchiere, il professionista o hair stylist, egli spesso si occupa in prima persona del lavaggio dei capelli del cliente.

Il suo lavoro comincia proprio in questa fase dal momento che gli permette prima di tutto di mettere a proprio agio il cliente, specie se di nuova acquisizione, di instaurare un rapporto di fiducia e gli consente anche di conoscere la tipologia di capello.

In questa fase preliminare il parrucchiere riesce a capire la tipologia di capello, i prodotti da usare e come procedere per non danneggiare, ma curare il capello.

Il parrucchiere deve rispondere alle richieste del cliente sia per il taglio e colore dei capelli, sia per lo stile della barba nel caso degli uomini, ed entrare con lui in sintonia per soddisfarlo al meglio.

Deve saper essere un buon confidente e saper consigliare. La sua vocazione professionale deve portarlo a pensare e promuovere per ogni cliente qualcosa di unico e inimitabile.

Il lavoro del parrucchiere varia poi a seconda che si tratti del proprietario del salone, che ha quindi tutta una serie di responsabilità anche contabili, o di semplice apprendista, dipendente o aiuto parrucchiere. Tra le altre mansioni del parrucchiere vi sono:

  • gestione degli appuntamenti;
  • pulizia dei locali;
  • sterilizzazione delle attrezzature.

Tutto ciò va accompagnato da una continua formazione per essere sempre al passo con la moda e le ultime tendenze su tagli, colore e prodotti. Vediamo ora qual è lo stipendio di un parrucchiere in base all’esperienza.

Quanto guadagna un parrucchiere? Lo stipendio

Lo stipendio del parrucchiere varia a seconda del livello e dell’esperienza. Ma quanto guadagna in base alle mansioni e al ruolo che ricopre?

Lo stipendio del parrucchiere può variare a seconda che si tratti di un lavoratore autonomo che ha deciso di mettersi in proprio o di un dipendente.

L’autonomo, specie se alla prima esperienza, dovrà prima di tutto sostenere una serie di spese relative all’affitto del locale e alla partita Iva.

Per quanto riguarda la partita Iva però ricordiamo che se si tratta di una prima attività il parrucchiere, come gli altri lavoratori autonomi in generale, potranno beneficiare del regime forfettario che per i primi 5 anni prevede delle agevolazioni.

Compito del parrucchiere autonomo sarà quello di concentrarsi nella ricerca della clientela. Inoltre il parrucchiere può anche specializzarsi per i matrimoni che solitamente portano maggiori introiti.

Lo stipendio può variare a seconda delle spese da affrontare per affitto, commercialista, mantenimento del locale, attrezzature e dipendenti.

Proprio per quanto riguarda i dipendenti questi possono guadagnare a seconda dell’esperienza. Lo stipendio può andare dai 700/800 euro di un apprendista alla prima esperienza fino ai quasi 2.000 euro. Ricordiamo che il lavoro dipendente dei parrucchieri è disciplinato dal CCNL Acconciatura ed Estetica.

Lo stipendio sarà così ripartito:

  • dai 600 agli 800 euro per uno stage;
  • 1.100 euro al mese per un livello medio;
  • 1.500 euro per il parrucchiere con elevata esperienza;
  • oltre i 1.500 euro fino ai 1.850 euro e più per un hair stylist.

Abbiamo visto lo stipendio, ma come si diventa parrucchiere?

Come diventare parrucchiere

Per diventare parrucchiere occorre conseguire una specializzazione che si può ottenere seguendo due strade:

  • corso di formazione di 2 anni presso una scuola accreditata dopo il quale bisogna sostenere un esame per l’abilitazione;
  • richiesta di abilitazione alla camera di commercio dopo aver lavorato per 2 anni come lavoratore subordinato o per 5 anni con apprendistato presso un salone professionale.

Il corso di specializzazione deve essere effettuato, con il relativo esame, presso una scuola pubblica o privata accreditata per il rilascio della qualifica professionale.

Dopo ore di pratica e tanta gavetta, molti giovani potranno realizzare il sogno di diventare parrucchieri senza dimenticare la formazione continua necessaria per svolgere questo mestiere pieno di grandi soddisfazioni.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Stipendio

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.