Le migliori tinte per capelli: le più salutari senza ammoniaca

9 Giugno 2021 - 22:42

9 Giugno 2021 - 22:57

condividi

La tinta senza ammoniaca è stata una rivelazione nella storia delle tinte per capelli, poiché più delicata: ma vanno tutte bene? Quali sono le migliori tinte per capelli senza ammoniaca?

Le migliori tinte per capelli: le più salutari senza ammoniaca

La composizione delle tinte per capelli può variare molto da prodotto a prodotto. Questo significa che anche se la tinta che scegliamo di comprare non contiene ammoniaca, non è detto che sia del tutto salutare.

Infatti, alcune componenti aggiuntive che talora si trovano nelle tinte (anche quelle senza ammoniaca) potrebbero andare ad aggredire troppo profondamente il capello rovinandolo, oppure essere nocive - a lungo andare - per la cute.

Perciò, alla domanda “le tinte senza ammoniaca sono tutte uguali?” la risposta è senza ombra di dubbio negativa: no, esistono dei prodotti in commercio più salutari di altri, dei prodotti che lasciano il capello più sano e nutrito.

Vediamo quali sono le migliori tinte senza ammoniaca, in grado di rispettare la natura del capello senza diventare troppo aggressive. Insomma: che tinta sia se ci piace, ma in modo salutare.

Le alternative alla tinta senza ammoniaca: henné e “balayage” colorati

Innanzitutto, la prima idea che bisogna presentare come una valida alternativa alla tinta, è quella di ricorrere a tecniche assolutamente naturali come l’henné o tinte che “riguardano solo le punte”, come il «balayage» colorato, per esempio.

Questo consiglio può essere utile soprattutto per chi teme di avere una cute troppo sensibile alla tinta senza ammoniaca.

Premettendo che ogni prodotto va prima testato seguendo le istruzioni che riporta la confezione della tinta che ci piacerebbe utilizzare, queste due alternative non vanno in alcun modo a inficiare la cute sensibile.

L’henné: l’alternativa più che salutare alla tinta senza ammoniaca

L’henné è totalmente naturale e come tale non distrugge, anzi, fortifica molto il capello rendendolo visibilmente sano.

Il lato negativo di questo procedimento è che la fase di applicazione fai-da-te richiede maggiore cura di una tinta. Comunque, c’è da dire che i parrucchieri specializzati trattano anche tinte senza ammoniaca a base di henné con un’applicazione professionale, cosa che potrebbe essere la scelta migliore per la totale sicurezza.

Il problema con l’henné è che i colori a disposizione sono decisamente limitati e molto “naturali” anche nell’aspetto oltre che nel contenuto. Le tonalità variano soltanto dal rosso, al biondo, al bruno.

Balayage colorati: “tingere solo le punte”

In effetti, non si tratta di un vero e proprio balayage.

Tingere solo le punte può essere una valida e divertente alternativa per chiunque voglia, invece, azzardare sul colore. C’è da dire che non tutti i colori sono possibili su tutte le tonalità di capello. Infatti, una persona dai capelli neri non potrà certamente utilizzare colori pastello senza decolorare.

La decolorazione, dal canto suo, è davvero molto invasiva per il capello e solitamente usa ammoniaca, perciò non è nell’elenco dei prodotti più salutari. A lungo andare, potrebbe rovinare la chioma e farla sembrare non più sana e nutrita.

Esistono in commercio dei prodotti che decolorano senza l’utilizzo di ammoniaca, ma comunque il processo della decolorazione è stressante per il capello.

Comunque, utilizzando questo metodo che consente di non toccare la cute, non si potrà coprire una eventuale ricrescita. Per coprire la ricrescita o fare una tinta totale, invece, ecco quali sono alcune tinte senza ammoniaca più salutari.

Le migliori tinte senza ammoniaca: le più salutari

Secondo Cosmopolitan e le sue rubriche di bellezza, tra le tinte senza ammoniaca più salutari sono presenti i seguenti prodotti:

  • EuPhidra colorPRO XD: la tinta senza ammoniaca all’acido ialuronico, coadiuvante nell’idratazione del capello e nel mantenimento della sua elasticità. È raccomandata per pelli sensibili ed è un prodotto a lunga tenuta che gode di una grande semplicità nell’applicazione.
  • Color Touch Wella Professionals: colorazione semi permanente che non contiene ammoniaca che si adatta al colore di partenza del capello.
  • Garnier Olia: tinta permanente senza ammoniaca a base di oli che nutre in profondità i capelli prima e dopo il trattamento di colorazione, aiutandoli a risplendere.
  • Phyto Color: colorazione permanente senza ammoniaca con olio di monoi e olio di jojoba che leniscono e idratano non solo il capello, ma anche il cuoio capelluto, aiutando nel processo e donando morbidezza.
  • Schwarzkopf Palette Professional Performance, Oleo Intense: perfetta per coprire i capelli bianchi. Si tratta di una tinta senza ammoniaca permanente che aiuta a mantenere a lungo una colorazione intensa.

Argomenti

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Iscriviti a Money.it

Money Stories