Quanto cresce la Germania? Ecco i dati sull’economia tedesca

Traduciamo un articolo tratto da Money Beat sull’andamento economico dell’economia tedesca.

L’economia della Germania è cresciuta lentamente nell’ultimo trimestre del 2013 secondo una prima stima dell’ufficio statistico tedesco, ma gli economisti prevedono una crescita più sostenuta quest’anno, specialmente grazie alle maggiori esportazioni.

I dati sul Pil tedesco

Il Pil tedesco è cresciuto dello 0,4% nel 2013 dopo una crescita dello 0,7% nel 2012, come ha confermato Mercoledì l’ufficio statistico federale.
L’ultimo trimestre del 2013 ha fatto osservare una crescita del Pil dello 0,25% - circa lo stesso tasso di crescita del terzo trimestre.

Le aspettative per una crescita più rapida sono basate su un’indagine aggiornata condotta sulle imprese e sull’aumento della domanda globale per i beni tedeschi, mentre i livelli record ci occupazione interna dovrebbero supportare la spesa delle famiglie.

La domanda interna stenta a decollare

Ma il problema che ha minato le fondamenta della più grande economia d’Europa sembra essere sempre presente: la carenza di domanda interna.
In particolare, il basso livello di investimenti frena una solida ripresa e può rappresentare una minaccia per le potenzialità di crescita della Germania nel lungo periodo. I rappresentanti della confederazione di imprese tedesche sostengono che il governo di coalizione della Merkel non sta facendo abbastanza per migliorare le condizioni di investimento per le imprese in Germania.

Il surplus commerciale della Germania, il più grande de mondo in valore assoluto, consente alla Germania di fare affidamento sulla domanda proveniente dagli altri paesi. I critici, però, sostengono che la Germania non sta adottando politiche di stimolo della domanda interna a favore dei suoi partners commerciali, in modo particolare la zona euro.

Eurozona e Germania a confronto

Lo staff della BCE ha pubblicato un documento in cui si afferma che il Pil dell’Eurozona è sceso dello 0,4% nel corso del 2013, ma che nel 2014 e nel 2015 il prodotto della regione dovrebbe crescere, rispettivamente, dell’1,1% e dell’1,5%. L’ufficio di statistica tedesco ha affermato che la crescita della Germania, per lo scorso anno, è stata alimentata dalla domanda interna, in quanto i consumi privati sono aumentati dello 0,9%, mentre la spesa pubblica è cresciuta dell’1,1%. Le esportazioni tedesche sono aumentate nel 2013 dello 0,6%, mentre le importazioni hanno fatto osservare una variazione positiva dell’1,3%. L’investimento in macchinari è precipitato per il secondo anno consecutivo, diminuendo del 2,2% dal 2012.

Tuttavia, l’evidenza del fatto che la fonte di crescita per l’economia tedesca si sta gradualmente spostando verso la domanda interna è assai scarsa. L’Ifo Institute ha stimato questa settimana che il surplus di conto corrente della Germania ha raggiunto il record di 200 miliardi di euro (circa 272 miliardi di dollari) nel 2013.

Libera traduzione da Nina Adam per Money Beat

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.