Nonostante la tendenza settimanale al rialzo delle quotazioni del petrolio, il costo dei carburanti rimane abbastanza stabile. Infatti, il Quotidiano Energia ha rilevato che il prezzo medio della benzina e del diesel non è stato modificato dalle compagnie.

Dalla comunicazione fornita dai gestori all’Osservatorio del Mise, si rileva che il prezzo medio nazionale della benzina in modalità self è a 1,408 euro al litro. Il costo del servito per la verde è di 1,556 euro al litro. Il prezzo medio applicato sul territorio italiano del diesel self service è pari a 1,290 €/lt. Per quanto concerne il servito, il costo del diesel è di 1,440 euro/litro.

I dati relativi al 2 luglio 2020, indicano che nella modalità self, il prezzo medio della benzina inferiore è applicato dalla compagnia Tamoil a 1,401 € al litro, il più alto è praticato da Agip Eni a 1,429 euro/litro. Nella modalità servito, il prezzo più basso per la verde è applicato sempre da Tamoil a 1,506 €/litro, il più alto da Agip Eni a 1,621 €/litro. Il costo medio per la benzina self e servito no logo è rispettivamente di 1,385 e 1,443 euro al litro.

Passando al diesel, il prezzo medio più basso in modalità self è praticato da Tamoil a 1,282 euro/litro, il più alto dalla compagnia Agip Eni a 1,314 € al litro. In modalità servito, il diesel si trova a un prezzo inferiore da Tamoil a 1,394 €/litro. Il costo medio del diesel no logo va da 1,266 euro al litro per il self service a 1,323 per il servito.

Uno sguardo anche al GPL, dove il prezzo medio nazionale applicato è di 0,571 euro al litro no logo, oscillando dal prezzo più basso fornito dalla compagnia Q8 a 0,573 € al litro e il più alto da Agip Eni a 0,601 euro al litro.

Infine, il prezzo del metano è compreso tra 0,963 euro/kg di Q8 e 1,004 € al kg di Esso. Il costo no logo è 0,969 € al kg.