Obbligo vaccino anche agli studenti? La proposta dei presidi

Teresa Maddonni

28 Luglio 2021 - 10:28

condividi

Obbligo di vaccino agli studenti: è questa la proposta avanzata dall’Associazione Nazionale dei Presidi che ieri ha incontrato il ministro Bianchi. Domani cabina di regia per il piano scuola.

Obbligo vaccino anche agli studenti? La proposta dei presidi

Obbligo del vaccino anche per gli studenti? Arriva la proposta dei presidi mentre il governo sta pensando al piano per introdurre il green pass a scuola e risolvere la questione dell’obbligo del vaccino agli insegnanti puntando di fatto sulla raccomandazione e poi eventualmente sull’imposizione, decisione questa che dovrebbe essere rimandata a fine agosto.

Domani è atteso in CdM un nuovo decreto sul green pass e il piano per il rientro a scuola a settembre che andrà a ricalcare le indicazioni già fornite dal Comitato tecnico scientifico.

Intanto l’Associazione Nazionale dei Presidi che ieri ha incontrato il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi ha avanzato la proposta dell’obbligo del vaccino agli studenti per il rientro in presenza laddove tornare alla didattica a distanza è impensabile. Ora la discussione è in corso e domani si terrà la cabina di regia.

Obbligo vaccino anche agli studenti: la proposta dei presidi

Sull’obbligo del vaccino agli studenti arriva la proposta dei presidi che ieri hanno incontrato, attraverso l’associazione di categoria, il titolare del Miur.

“Oltre al personale scolastico, serve anche l’obbligo di vaccino anti Covid agli studenti che possono farlo. Ma bisogna anche valutare tutte le possibilità riguardo alle alternative per i non vaccinati. Se questi ultimi dovessero essere una percentuale significativa, una delle alternative potrebbe essere la Dad ma vorremmo capire come fare per evitare disparità di trattamento.”

Sono queste le parole del presidente dell’Associazione Nazionale Presidi Antonello Giannelli che durante l’incontro con Bianchi avrebbe aggiunto che “le condizioni per un rientro duraturo e in presenza dipendono essenzialmente dall’esito della campagna vaccinale per personale della scuola e studenti.”

Sull’obbligo del vaccino anche agli studenti dai 12 anni in su cui pensano i presidi è arrivata tutta via la contrarietà della Lega di Matteo Salvini e pertanto si vorrebbero evitare tensioni nella maggioranza.

Ma sull’obbligo del vaccino agli studenti, o comunque sulla questione dell’obbligo del vaccino per gli insegnanti, deciderà giovedì 29 luglio la cabina di regia dopo che Bianchi avrà incontrato la ministra per gli Affari Regionali Maria Stella Gelmini, i presidenti delle Regioni e il ministro della Salute Roberto Speranza.

Obbligo vaccino studenti: il piano scuola del governo

Non solo l’obbligo del vaccino agli studenti con la proposta dei presidi, ma il governo si troverà a discutere del piano scuola che sarà presentato sempre domani e che prende le basi dalle indicazioni del Cts contenute nel verbale del 12 luglio e che sono state poi riportate in una nota inviata dal ministero alle scuole di tutta Italia la scorsa settimana.

L’obiettivo è tornare a scuola in sicurezza a settembre scongiurando la didattica a distanza.

Il Cts ha raccomandato il vaccino per gli insegnanti e anche per gli studenti dai 12 anni in su perché occorre rientrare a scuola in presenza.

Solo nelle prossime ore si deciderà se trasformare o meno la raccomandazione in obbligo. Nel piano del governo, laddove l’obbligo del vaccino non dovrebbe scattare per tutti gli insegnanti, vi sarebbero due date:

  • la raccomandazione per il vaccino entro il 20 agosto, data entro la quale il commissario straordinario per l’emergenza il generale Francesco Paolo Figliuolo vuole la lista degli insegnanti no-vax quantitativa e generica;
  • l’obbligo entro il 12 settembre per chi non si sarà adeguato per rientrare a scuola in sicurezza.

Per le conferme e i dettagli, come anche per l’obbligo del vaccino a scuola, per insegnanti e studenti e per tutto il personale scolastico, si deciderà nelle prossime ore.

Iscriviti a Money.it