Medicina 2019: cambia il test e aumentano i posti a disposizione

Test di Medicina 2019: aumenta il numero dei quesiti di cultura generale, così come il numero dei posti a disposizione.

Medicina 2019: cambia il test e aumentano i posti a disposizione

Il Ministero dell’Istruzione ha modificato alcuni aspetti del Test di Medicina che si terrà il prossimo 3 settembre 2019: nel decreto firmato dal Ministro Marco Bussetti, infatti, è stato dimezzato il numero dei quesiti di logica a vantaggio di quelli di cultura generale.

Un’informazione che interessa particolarmente quei candidati che già in questi mesi hanno cominciato a prepararsi per il test di ingresso alla facoltà di Medicina e Chirurgia e che il 3 settembre 2019 dovranno commettere il minor numero di errori per sperare di rientrare nelle posizioni utili della graduatoria nazionale. A proposito di posti c’è una buona notizia per gli studenti che sognano di entrare in Medicina: il Ministro Bussetti ha annunciato che quest’anno ci sarà un aumento considerevole dei posti, con una crescita del 20% rispetto allo scorso anno.

Ma non è tutto: per aiutare gli studenti nella preparazione della prova nazionale il Miur ha stabilito che gli atenei potranno organizzare dei corsi di preparazione per tutti quei test di ingresso per le facoltà a numero chiuso, ovvero - oltre a Medicina e Chirurgia - per Odontoiatria e Protesi dentaria, Medicina veterinaria e Architettura.

Andiamo con ordine analizzando le due novità che più interessano agli studenti in attesa di partecipare al test di ingresso: le modifiche alla struttura della prova e l’aumento dei posti per l’anno accademico 2019-2020.

Test di ingresso Medicina 2019: cambia la struttura della prova

Rispetto alle ultime amministrazioni, il Miur guidato da Marco Bussetti ha optato per un’inversione di tendenza aumentando il numero dei quesiti di cultura generale presenti nel test.

Nel dettaglio, dopo che questi sono scesi prima a 5 (nel 2012) e poi addirittura a 2 (nel 2015), saranno aumentati a 12 nella prova in programma per il 3 settembre 2019. Lo stesso varrà per gli altri test di ingresso per le facoltà a numero chiuso.

Viene abbassato invece il numero dei quesiti di logica, dimezzati da 20 a 10.

Quindi, viste le novità contenute nel decreto del Miur che presto sarà pubblicato, la prova di ingresso sarà composta da 60 quesiti in tutto, di cui:

  • 30 di medicina;
  • 18 di biologia;
  • 12 di chimica;
  • 12 di cultura generale su argomenti come  storia, letteratura italiana e straniera, attualità (educazione civica);
  • 8 di matematica e fisica.

Un’altra novità per il 2019 è quella che prevede un test psico-attitudinale che gli studenti potranno sostenere al momento dell’iscrizione (che ricordiamo dovrà essere effettuata dal portale Universitaly) al fine di autovalutare le proprie competenze. Non è obbligatorio, ma è comunque utile perché rispondendo alle 72 domande previste gli studenti potranno esplorare il proprio profilo, oltre al migliore orientamento accademico e professionale.

Sempre nel portale dedicato all’iscrizione si potrà sostenere una prova esempio di quella in programma il 3 settembre prossimo, visto che ci saranno 60 quesiti scelti a caso tra le domande effettuate negli anni scorsi.

Facoltà di Medicina: aumenta il numero dei posti per l’a.a. 2019/2020

Il numero dei posti a disposizione per la facoltà di Medicina e Chirurgia non è stato ancora svelato, tuttavia il Ministro dell’Istruzione ha appena anticipato la sua intenzione di incrementare il contingente a disposizione di un 20%, così da far fronte alla carenza incessante di medici.

Il Ministro dell’Istruzione quindi sembra aver accolto la richiesta partita dalla conferenza dei rettori, i quali hanno chiesto al Miur un aumento di 5.000 posti in due anni per la Facoltà di Medicina; secondo le indiscrezioni, infatti, per l’a.a. 2019-2020 si passerà dai 9.779 a poco più di 12.000 posti, per un incremento superiore alle 2.000 unità.

Lo stesso potrebbe essere fatto per le borse di specializzazione per le quali Bussetti spera in una crescita tale da “arrivare ad un allineamento con i numeri dei laureati”.

Iscriviti alla newsletter "Lavoro" per ricevere le news su Test Medicina

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.