Mascherina chirurgica nella crocchetta di McDonald’s, bimba rischia il soffocamento

Una bambina nel Regno Unito ha rischiato di soffocare a causa di una crocchetta di pollo di McDonald’s contenente una mascherina chirurgica. L’assurda storia dal Regno Unito.

Mascherina chirurgica nella crocchetta di McDonald's, bimba rischia il soffocamento

Una bambina di 6 anni ha rischiato di soffocare a causa di una mascherina chirurgica contenuta in una crocchetta di pollo acquistata da McDonald’s. L’assurda vicenda si è verificata nel punto vendita ad Adelshort, nell’Hampshire, dove la mamma della piccola aveva acquistato il cibo da asporto. La donna vedendo che la figlia stava soffocando è riuscita a intervenire tempestivamente, estraendo dalla gola della bambina il boccone di pollo.
Una volta estratta la crocchetta ha poi scoperto che ad ostruire le vie respiratorie della figlia non era stato il pollo, ma una mascherina chirurgica contenuta in esso.

Laura Arber, madre della piccola Amber, ha denunciato l’accaduto sulla sua pagina Facebook, allegando un video che mostra chiaramente la mascherina.

La donna ha spiegato di aver comprato del cibo da asporto di McDonald’s per la sua famiglia e mentre lei e i suoi quattro figli lo stavano mangiando sul divano ha notato le difficoltà respiratorie di Amber.
La madre è intervenuta estraendo dalla gola della bambina la crocchetta di pollo e scoprendo poi che all’interno vi erano elementi blu, resti di una mascherina. Il presidio medico era stato fritto insieme all’alimento e la donna ha dichiarato che nella box da 20 crocchette acquistate altre due presentavano gli stessi frammenti.

Laura Arber ha immediatamente chiamato la filiale e si è successivamente recata sul posto per parlare con il direttore, che si è giustificando dicendo che le crocchette non vengono cucinate sul posto.
La madre della piccola ha spiegato che, sebbene avesse esposto la gravità della situazione al direttore della filiale, non aveva comunque ricevuto le sue scuse. Immediata è stata invece la risposta della grande catena di fast food. Un portavoce ha infatti dichiarato di lì a poco:

Siamo spiacenti per la brutta esperienza della nostra cliente. La sicurezza alimentare è della massima importanza per noi e poniamo grande enfasi sul controllo di qualità, seguendo rigorosi standard per evitare eventuali imperfezioni.
Quando la questione è stata portata all’attenzione del nostro personale, ci siamo scusati, abbiamo offerto un rimborso completo e abbiamo chiesto al cliente di restituire l’articolo in modo da poter indagare ulteriormente sulla questione e isolare il prodotto interessato

Non è ancora chiaro come sia finita la mascherina chirurgica all’interno delle crocchette.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories