Quanto guadagna chi lavora da McDonald’s

Elisa Corpolongo

07/08/2021

25/08/2021 - 09:30

condividi

Chiunque ha mangiato in un McDonald’s o presso un McDrive; ma quanto guadagna chi ci lavora? Che tipo di contratto offre l’azienda?

Quanto guadagna chi lavora da McDonald's

Per lavorare da McDonald’s come addetto al banco, alla ristorazione, come cassiere o anche come manager di ristorante, bisogna essere persone con possibilità di avere orari decisamente flessibili.

Infatti, sia che si tratti di un lavoro part time, sia full time, da McDonald’s può essere richiesta una turnazione che comprende anche la notte, ad esempio per assicurare il servizio del McDrive. Anche se talvolta su turni di poche ore, è possibile lavorare molto tardi oppure nel fine settimana, in diverse fasce orarie.

Ci sono, però, più ruoli da poter ricoprire, ognuno dei quali richiede specifiche skills; ma quanto guadagna chi lavora da McDonald’s? Che tipologia di contratto viene proposto ai dipendenti di questa multinazionale?

Quali posizioni lavorative offre McDonald’s

Il McDonald’s offre più di una posizione lavorativa e, in particolare:

  • il direttore, ossia la figura che si occupa della direzione, della gestione generale e quella che percepisce lo stipendio più alto. Essendo attività in franchising, questa figura professionale può talora coincidere con chi decide di intraprendere l’apertura della sede di McDonald’s.
  • il manager del ristorante, ossia quella figura professionale che si occupa di organizzare i turni del personale, di mantenere la qualità del servizio in quella sede, della soddisfazione del cliente e di salvaguardare gli standard di igiene e sicurezza.
  • l’addetto alla ristorazione veloce, ossia la figura che si occupa delle fasi che vanno dall’accoglienza, alla preparazione del cibo o delle bevande, al mantenimento dello standard di cucina e di pulizia. Si trovano in questa categoria gli addetti alla cucina, i camerieri, i baristi o anche i cassieri e i banconisti.

Ci sono anche delle figure intermedie, quali l’assistente manager, il responsabile - che è la figura che guadagna di più all’interno di un McDonald’s - e, ove necessario nelle sedi, gli addetti alla segreteria.

Che contratto di lavoro offre McDonald’s

Il contratto di lavoro che McDonald’s offre è di solito a tempo indeterminato (nel 94% dei casi, ma non si tratta di una certezza di continuatività.

Infatti, si tratta di un contratto di lavoro che, per gli addetti alla ristorazione, non assicura il posto fisso. In effetti, la tutela di questo tipo di contratti è cambiata durante gli ultimi anni e, in particolare, con le modifiche al Jobs Act ai contratti di lavoro.

Proprio per questo motivo, oltre che per la flessibilità oraria, lavorare da McDonald’s può essere un buon impiego per chi non cerca una mansione a tempo pieno, come potrebbe essere uno studente universitario che quando non è sul luogo di lavoro, frequenta l’università o prepara esami. In tal senso, molti giovani decidono di trovare lavoro da McDonald’s e molte esperienze apprezzano l’estrema mobilità che questo tipo di lavoro offre dal punto di vista dell’orario.

Quanto guadagna chi lavora da McDonald’s

Chi lavora da McDonald’s guadagna uno stipendio diverso in base alla posizione lavorativa che ricopre.

A seconda della mansione, lo stipendio può variare dai 400 euro ai 2000 euro lordi al mese. Un addetto alla ristorazione, per esempio, guadagna dai 400 euro agli 800 euro in un mese, a seconda di che orario svolge, mentre un manager di terzo livello guadagna 1.600 euro al mese lordi. L’assistente del manager guadagna poco più di 1.000 euro lordi, mentre l’assistente alla direzione guadagna 1.500 euro lordi al mese.

Iscriviti a Money.it