Litecoin, nuovo aggiornamento: cosa cambia?

Gabriele Stentella

01/02/2022

03/02/2022 - 13:53

condividi

Dopo due anni, Litecoin è finalmente pronto per l’aggiornamento denominato «Mimblewimble». Vediamo cosa riguarda e quali vantaggi offre.

Litecoin, nuovo aggiornamento: cosa cambia?

Il 31 gennaio è stato rilasciato l’aggiornamento «Mimblewimble» sulla Blockchain di Litecoin, grazie al quale la criptovaluta potrà garantire ai suoi possessori una maggiore privacy sulle transazioni eseguite. Stando a quanto riferito dalla community di Litecoin, l’aggiornamento sarà attivo una volta raggiunta la soglia minima di segnalazione da parte dei miner, che per LTC è pari a 6.048 blocchi, e potrebbero essere necessari alcuni mesi per portare a termine il processo.

Gli sviluppatori della Litecoin Foundation si dicono fiduciosi riguardo gli effetti positivi del nuovo aggiornamento sull’andamento di LTC, che da inizio anno ha perso più del 20% del suo valore. Nonostante sia stata una delle prime crypto ad approdare sul mercato, Litecoin non ha goduto di grande popolarità negli ultimi anni: l’avanzata di valute incentrate sugli smart contract, soprattutto Ethereum, Cardano, Polkadot e Solana, e progetti di natura più speculativa, come ad esempio Dogecoin, ha contribuito a ridimensionare l’interesse degli investitori per LTC, che al momento non è tra le prime 20 criptovalute in termini di capitalizzazione.

Cosa cambia con l’aggiornamento di Litecoin

Mimblewimble altri non è che un protocollo decentralizzato incentrato sulla privacy, il cui nome deriva da un incantesimo presente nella celebre saga fantasy di «Harry Potter». Grazie a questo protocollo, per i possessori di token LTC sarà possibile inviare o ricevere criptovaluta senza mostrare le informazioni relative ai wallet digitali coinvolti nelle transazioni. Si tratta di una caratteristica che si riscontra anche in criptovalute come Z-Cash o Monero, le quali si sono sempre distinte per il loro orientamento all’anonimato.

Il protocollo non si focalizza unicamente sulla privacy, dato che la sua integrazione nella rete di Litecoin favorirà anche la scalabilità e la fungibilità della valuta digitale. Entrambi gli elementi permetteranno agli utenti d’impiegare Litecoin nella vita di tutti i giorni per l’acquisto di prodotti, il pagamento delle imposte e persino per ricevere lo stipendio in crypto.

La criptovaluta potrebbe pertanto porsi come alternativa alle già menzionate Z-Cash e Monero, la cui adozione è nettamente diminuita nel tempo.

Prezzo di Litecoin: cosa monitorare?

Rispetto a maggio 2021, mese nel quale si raggiunse il massimo storico attorno ai $350, le quotazioni di LTC hanno perso più del 60%. Nelle ultime due settimane il prezzo di Litecoin si è mosso all’interno di un range compreso tra i $105 e i $115, valori che sono indicati rispettivamente come supporto e resistenza dai trader.

La rottura del supporto potrebbe verosimilmente tradursi in una flessione in grado di riportare LTC in area $95, tuttavia le previsioni di breve periodo sembrano più inclini a considerare una lenta risalita fino a quota $120. Il trend di lungo periodo di Litecoin dovrebbe essere ancora bullish, e qualora l’aggiornamento Mimblewimble riuscisse ad avere l’effetto sperato, esistono buone probabilità di vedere le quotazioni di Litecoin oscillare sopra i $200 entro fine anno.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.