La blockchain al centro della rivoluzione della pubblicità online

Gli intermediari nel settore della pubblicità online aumentano i prezzi fino al 1.000%, ma la blockchain può avere un impatto rivoluzionario.

La blockchain al centro della rivoluzione della pubblicità online

Il 15 maggio segna l’inizio della prevendita di token di CryptoAds, la piattaforma pubblicitaria decentrata costruita sulla blockchain di Ethereum. Che cosa hanno in comune i prestiti bancari e il rating degli utenti? Come si possono evitare gli ingenti markup degli intermediari nella promozione di servizi e prodotti online? In che modo la blockchain può semplificare il mercato della pubblicità online?

Oleksii Vinogradov, fondatore e presidente di CryptoAds, parla di questi problemi e molto altro ancora nell’intervista che segue.

Parla del suo progetto come di una “piattaforma di marketing e pubblicità decentralizzata basata sulla blockchain di Ethereum”. Questa è una definizione abbastanza generale. Può spiegare cosa offre in particolare CryptoAds agli utenti?

Offriamo soluzioni trasparenti e sicure per la pubblicazione di annunci pubblicitari su un exchange decentralizzato per brand, inserzionisti digitali, società di marketing, piattaforme di pubblicazione di contenuti e media influencer.

Che tipo di soluzioni?

La nostra piattaforma consente agli inserzionisti di pubblicare prodotti pubblicitari in un’ampia varietà di formati multimediali su un numero illimitato di piattaforme con un buon traffico di utenti grazie all’utilizzo di tecnologie AI e blockchain. Possono essere video nativi o annunci mobili in-app, videoclip standard, annunci video verticali o a 360°...Le piattaforme potranno condividere il loro pubblico, i metodi di distribuzione dei contenuti e le opportunità di hosting direttamente con potenziali inserzionisti.

Secondo l’ultimo Ericsson Mobility Report, quest’anno la pubblicità digitale rappresenterà il 44% (269,85 miliardi di dollari) della spesa pubblicitaria totale globale, e questa cifra salirà al 50% (335,48 miliardi di dollari) entro il 2020. Non bisogna essere degli esperti per capire che questo è un mercato estremamente attraente e molto competitivo. Avete un piano per garantirvi una presa forte su questo mercato?

Mi lasci rispondere a questa domanda con un’altra domanda. Sapete quanto gli intermediari possono caricare sul costo iniziale di un prodotto pubblicitario nella strada dall’inserzionista all’utente finale?

Possiamo fare una supposizione. Nella vendita al dettaglio dei generi alimentari il ricarico va dal 50% al 200%...

Nel settore della pubblicità online arriva fino al 1.000%!

Questa è pura avidità!

Questo è il punto. La blockchain può cambiare la situazione. I nostri clienti possono operare direttamente senza la necessità di un exchange centralizzato di annunci, riducendo così il numero di intermediari e, quindi, i costi.

Ridurre i costi e il numero di intermediari nel mondo degli affari è uno degli obiettivi chiave che possono essere raggiunti con successo tramite la blockchain. Nel campo non siete l’unico player ed è difficile sorprendere i competitors con solo questo...

Non ci fermiamo qui. Ci distinguiamo dai nostri concorrenti grazie alla trasparenza di tutti i processi garantiti dalla blockchain. La piattaforma compila la cronologia crittografica di ciascun utente e la registra sulla blockchain. Ciascuno dei nostri clienti avrà una valutazione personale. Che sia buona o cattiva dipenderà dall’individuo e dal suo comportamento sulla piattaforma. In ogni caso, i rating e i termini delle transazioni saranno specificati nei contratti intelligenti, e questo aiuterà a risolvere in modo naturale il problema delle frodi pubblicitarie online. Ad esempio, l’inserzionista non potrà evitare di prendere in considerazione i servizi forniti e il proprietario della piattaforma non sarà in grado di eliminare o modificare la cronologia.

Quando fa riferimento alle valutazioni, immediatamente ci riporta alla mente Uber. Anche in questo caso gli utenti inizialmente fornivano delle valutazioni ragionevoli ai fini della valutazione dei conducenti. Tuttavia, in un paio d’anni, il servizio è stato accusato di non essere accurato. Perché crede che le valutazioni dei vostri utenti non saranno di parte? Chi controllerà la loro obiettività e come?

Permettetemi di distinguere immediatamente tra le valutazioni degli utenti (che potrebbero naturalmente essere distorte da un numero qualsiasi di fattori personali - fino ad includere l’umore dell’utente in un giorno specifico) e la valutazione di un individuo in base alle sue azioni sulla piattaforma e sulla sua cronologia delle transazioni.

Quindi, sta parlando di un tipo di valutazione dell’utente derivata dalle attività sulla piattaforma e non della ricezione di valutazioni soggettive?

Assolutamente corretto.

E in che modo l’individuo beneficia di queste valutazioni?

I clienti con le valutazioni migliori potranno concludere i contatti che gli offrono un pagamento più alto. Se vediamo un volume significativo di transazioni e trasferimenti e nessun caso di frode, l’utente riceve automaticamente uno status più privilegiato. Più alto è lo stato dell’individuo, migliori sono le offerte pubblicitarie che può aspettarsi di ricevere in futuro.

Come funzionerà in pratica?

Supponiamo che un importante inserzionista si avvicini al nostro progetto e affermi che non intende pubblicare il suo annuncio sugli effettivi sette milioni di utenti, ma che invece punta a raggiungere solo i 100.000 utenti principali che hanno i più alti livelli di fiducia. Tutto questo sarà regolato dal contratto intelligente: determina la valutazione di un utente, e le persone più votate ricevono l’opportunità di guadagnare denaro all’interno di questa rete.
Oppure: all’utente vengono offerti i prodotti di un inserzionista. Guarda il suo profilo, vede il suo rating basso e dice: “No, ho un rating eccellente, e voglio solo ricevere annunci da inserzionisti buoni, provati e testati”.

Anche i rating degli inserzionisti saranno calcolati in base alla loro attività?
Sì. Se un inserzionista ha un basso giro d’affari o offre bassi livelli di considerazione, allora il suo rating cade automaticamente. Tutti i rapporti saranno regolati da contratti intelligenti, che definiranno i termini e le condizioni della cooperazione e dei rating.

Sembra un ufficio crediti del settore bancario. Se si inganna una banca, è molto difficile ricevere una buona valutazione da essa.
In effetti, è così. È molto importante che ogni transazione e rating siano registrati nella blockchain. Innanzitutto, qualsiasi alterazione artificiale di un rating è impossibile. In secondo luogo, vediamo e analizziamo immediatamente tutte le transazioni e i pagamenti dell’utente legati ai suoi gadget. Di conseguenza, ci ritroviamo con un sistema trasparente per la valutazione dei clienti, mentre gli utenti avranno l’opportunità di migliorare i loro rating al fine di ricevere delle offerte pubblicitarie migliori in futuro. Credo che ciò fornisca un buon incentivo per dissuadere gli utenti della piattaforma dal metter in campo potenziali frodi o altre azioni e comportamenti impropri.

La memorizzazione delle storie di utenti e inserzionisti, delle transazioni pubblicitarie e di tutti i contratti - è questa la funzione chiave della blockchain nel vostro progetto o ha anche altre funzioni?

C’è un altro problema importante che blockchain aiuta a risolvere. Spesso accade che, dopo aver lanciato il contenuto nel network, un inserzionista non sappia dove finisca tale contenuto. L’applicazione pubblicitaria può essere pubblicata nelle stesse reti con una differenza di cinque volte in termini di prezzo: in un posto offrono 10 centesimi per download e da qualche altra parte un dollaro. La bockchain aiuta l’inserzionista a capire dove è stata raccolta la maggior parte dell’offerta e quali utenti dovrebbero essere ignorati, in quanto il sistema conserva gli ID univoci degli utenti nell’applicazione.

Quanti dei vostri clienti attualmente sono inserzionisti e utenti?
Abbiamo circa 100 contratti con inserzionisti. Quasi un terzo di loro sono molto attivi e lanciano varie campagne pubblicitarie nel sistema su base giornaliera. Ci sono circa 7 milioni di utenti sulla piattaforma, 100.000 di questi la utilizzano regolarmente ogni mese.

Date le vostre ambizioni, è altamente improbabile che lei sia soddisfatto di questo numero. Come intende attirare gli utenti? Cosa utilizzerà per espandere il pubblico?

Secondo le nostre previsioni, grazie alla vendita e alla distribuzione di token, il nucleo del nostro pubblico permanente dovrebbe già aumentare a 1,5 milioni di utenti quest’anno. Ci aspettiamo anche l’arrivo di un gran numero di editori dopo il lancio di SDK (Software Development Kit - un kit software speciale per sviluppatori che espande le funzionalità di un programma, di un gioco o di una suite di prodotti e consente agli utenti di creare i propri programmi, livelli o add-ons - ndr).

Potranno integrarlo nelle loro applicazioni, offrirsi di fare lo stesso per i loro abbonati e ricevere denaro per la pubblicità. Nel prossimo futuro prevediamo anche l’aggiunta di una piattaforma online (marketplace) per consentire agli utenti di acquistare oggetti da collezione, abbonamenti per servizi e beni vari a prezzi scontati. Anche questo dovrebbe attirare l’attenzione sulla piattaforma.

Può fornire una ripartizione del suo pubblico per Paese?
Gli utenti provengono principalmente dagli Stati Uniti e dall’India - circa il 40% del totale. Il resto proviene dalla Russia, dal Regno Unito e dal Medio Oriente.

Ha 25 anni di esperienza nel mondo degli affari, ha lanciato con successo e condotto molti progetti diversi. Come è nata l’idea di creare CryptoAds e quando?
Tutto è iniziato nel 2011. Stavamo lavorando a diversi progetti di business e abbiamo avviato CryptoAds come opzione extra. Il progetto è decollato rapidamente e si sviluppato con successo. Nel 2013 abbiamo ricevuto ulteriori fondi e preso parte alla seria espansione del business, e nel 2015 abbiamo deciso di cimentarci nella blockchain. Nel corso dei due anni successivi abbiamo esaminato attentamente come funziona il tutto, redatto il concept del progetto e infine lanciato il servizio sul mercato delle crypto.

In che modo la piattaforma riesce a guadagnare soldi?
Guadagnerà una percentuale sulle transazioni che gli utenti eseguono per acquistare servizi. Man mano che vengono visualizzati nuovi servizi, ridurremo questa percentuale. Anche la percentuale sarà differenziata: prevediamo di addebitare commissioni diverse per diversi tipi di servizi.

Quando si terrà la prevendita di token e l’ICO?
La prevendita dei nostri token inizierà il 15 maggio e durerà fino al 15 giugno. L’ICO inizierà il 16 giugno e terminerà il 15 luglio.

Quali obiettivi avete fissato per l’ICO?
L’obiettivo numero uno è espandere la base di utenti interessati al nostro sistema. E naturalmente pensiamo di raccogliere fondi per l’ulteriore sviluppo e ridimensionamento del progetto.

E che cosa implicherebbe?

Il nostro obiettivo minimo è raddoppiare il numero di inserzionisti e migliorare significativamente la loro qualità. Vogliamo lavorare con progetti globali ben noti che offrono volumi di annunci significativi.

Abbiamo anche un altro obiettivo: aumentare il numero di utenti di 4-5 volte - a 30 milioni di persone - ed espandere la nostra interazione con loro. In questo momento, usano solo il nostro potenziale per le chiamate all’interno del progetto CallsFreeCalls (una piattaforma che offre servizi di traffico voce e testo internazionali gratuiti in cambio della distribuzione di offerte di sponsorizzazione - ndr), e questo è un mercato molto stretto. Incentiveremo gli utenti a lavorare in modo più proattivo con la nostra applicazione.

Come?
Pianifichiamo di espandere significativamente il numero di servizi che possono essere acquisiti sulla piattaforma tramite token. Quando gli utenti avranno l’opportunità di guadagnare e spendere soldi in modo proficuo, saranno lieti di sfruttare al meglio questa opportunità.

Iscriviti alla newsletter "Tech" per ricevere le news su Blockchain

Argomenti:

Blockchain Pubblicità

Condividi questo post:

Commenti:

Prova gratis le nostre demo forex

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Potrebbero interessarti

Marco Ciotola -

Lynked.World: 4 partnership strategiche in India

Lynked.World: 4 partnership strategiche in India

Commenta

Condividi

Giulia Adonopoulos

Giulia Adonopoulos

2 giorni fa

Codemotion 2018: a Milano con i protagonisti dell’innovazione

Codemotion 2018: a Milano con i protagonisti dell'innovazione

Commenta

Condividi

Erasmo Venosi -

Criptovalute e blockchain alla Link University di Roma

Criptovalute e blockchain alla Link University di Roma

Commenta

Condividi