Nei prossimi anni Fiat e Maserati intendono sorprendere tutti con forti innovazioni alle loro gamme. Per quanto riguarda la casa automobilistica di Torino la sua gamma sarà rivoluzionata nel giro di qualche anno. Nel segmento A infatti rimarrà solo la Fiat 500 elettrica mentre Fiat Panda si sposterà nel segmento B prendendo spunto dal concept Centoventi per quanto riguarda il suo design. Panda inoltre darà origine successivamente ad una vera e propria famiglia di auto con presenze anche nei segmenti C e D.

Fiat e Maserati: rivoluzione in arrivo

Previsto l’arrivo di una Fiat 500 a 4 porte che forse sostituirà il progetto di riportare sul mercato una nuova Fiat 500 Giardiniera. Nel segmento B ci dovrebbe essere posto per un secondo modello che forse sarà la nuova Fiat Punto. Fiat Tipo che in autunno riceverà un restyling non dovrebbe avere una seconda generazione.

Al suo posto arriverà un SUV. Fiat 500X e 500L saranno sostituite entro il 2024 da un nuovo modello che si dovrebbe chiamare Fiat 500XL e inglobare caratteristiche di entrambi. Non si escludono naturalmente ulteriori sorprese grazie alla collaborazione con PSA che metterà a disposizione le sue piattaforme e motori.

Per quanto riguarda invece Maserati, domani conosceremo la nuova Maserati Ghibli Hybrid, primo modello elettrificato della sua gamma. A settembre invece sarà il momento di conoscere la sportiva MC20 che doveva essere presentata già a maggio ma poi tutto fu annullato per il coronavirus. Si dice inoltre che sempre a settembre il marchio del Tridente che fa parte di Fiat Chrysler Automobiles potrebbe svelare una sorpresa.

Nel 2021 dovrebbero arrivare i restyling di Quattroporte e Levante con le relative versioni ibride plug-in. Infine non dimentichiamo che entro la fine del 2021 o al massimo agli inizi del 2022 dovrebbe partire a Cassino la produzione di un SUV di segmento D sulla piattaforma modulare Giorgio di Alfa Romeo.