Metaverso: Ferrari pronta a scendere in pista con i suoi NFT

Gabriele Stentella

8 Febbraio 2022 - 14:59

condividi

La casa automobilistica Ferrari sta esplorando le opportunità per scendere in pista anche Metaverso e offrire ai suoi fan NFT già da marzo 2022.

Metaverso: Ferrari pronta a scendere in pista con i suoi NFT

Dopo il boom degli investimenti in criptovalute e NFT registrato nel 2021, anche il management della casa automobilistica di lusso Ferrari sta portando avanti l’ambizioso progetto che permetterà al Cavallino Rampante di scendere in pista nel Metaverso, sulla scia del successo ottenuto da molte grandi aziende che hanno già percorso questa strada.

L’amministratore delegato della scuderia di Maranello, Benedetto Vigna, ha chiarito che la sua azienda è intenzionata a offrire al pubblico i propri NFT, entro la prossima estate. Ferrari starebbe cercando di stringere partnership strategiche con nuove aziende blockchain, al fine d’individuare ulteriori opportunità di business future e diversificare gli investimenti in tecnologia.

Ferrari al lavoro su Metaverso e NFT

La casa automobilistica è pronta a scommettere ancora sulla blockchain e i servizi della rete internet decentralizzata, tanto da istituire un apposito dipartimento di ricerca sui servizi digitali al fine di esplorare tutti gli utilizzi di tali tecnologie, come riportato da fonti interne.

Solamente lo scorso dicembre, i vertici aziendali avevano siglato un’importante collaborazione con la compagnia svizzera Velas Network AG, rinomata a livello internazionale grazie ai molteplici progetti blockchain che ha lanciato, inclusi quelli focalizzati sui non-fungible token.

Velas s’impegnerà per realizzare risorse crittografiche destinate al mercato degli NFT e in cambio diverrà lo sponsor dei tornei ufficiali nei quali gareggeranno le autovetture del Cavallino Rampante.

“Avendo costruito una blockchain di nuova generazione che pone l’accento sia sulla sostenibilità che sulle prestazioni, per noi è stato naturale collaborare con un’altra icona di eccellenza”.

Lo ha riferito l’imprenditore Farhad Shagulyamov, CEO e co-fondatore di Velas Network, facendo riferimento alla blockchain DPoS (acronimo di «Delegated Proof of Stake») sviluppata dalla sua compagnia. Si tratta di un protocollo di rete a basso impatto ambientale che permette agli utenti di eleggere un numero di delegati che si occupano di convalidare le transazioni di crypto o altre risorse digitali che utilizzano l’infrastruttura in oggetto.

leggi anche

Come comprare NFT

NFT di Ferrari: quando saranno pronti?

Per il momento i vertici della casa automobilistica di Maranello hanno indicato una data approssimativa per l’emissione dei primi non-fungible token: marzo 2022, in concomitanza con l’inizio del campionato mondiale di Formula 1. Ovviamente non si esclude che il lancio dei token possa essere anticipato o posticipato in base agli sviluppi futuri sul fronte della progettazione. Per ora, la Ferrari non ha fornito informazioni relative al prezzo dei suoi NFT.

È verosimile aspettarsi l’emissione di altre risorse crittografiche in futuro, qualora gli NFT della Scuderia Ferrari riscuotessero un enorme successo tra gli appassionati dello storico marchio.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.