Anche per la fattura elettronica delega e assistenza fiscale a distanza: novità dalle Entrate

Anna Maria D’Andrea

11 Maggio 2021 - 17:18

condividi

Fattura elettronica, delega e assistenza fiscale a distanza anche per il servizio di consultazione e acquisizione: a fornire i chiarimenti è l’Agenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 31/E dell’11 maggio 2021.

Anche per la fattura elettronica delega e assistenza fiscale a distanza: novità dalle Entrate

Fattura elettronica, delega e assistenza fiscale a distanza anche per le partite IVA. A fornire chiarimenti è l’Agenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 31/E dell’11 maggio 2021.

Anche per il conferimento o il rinnovo delle deleghe per la consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche è possibile avvalersi dell’assistenza fiscale a distanza, secondo quando previsto dal decreto Cura Italia.

Il chiarimento dell’Agenzia delle Entrate arriva a fronte del quesito posto dal Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili. Le deleghe a distanza potranno essere conferite anche per i servizi di fatturazione elettronica e, più in generale, per l’invio di atti e documenti da parte di intermediari.

Anche per la fattura elettronica delega e assistenza fiscale a distanza: novità dalle Entrate

Fino alla fine dello stato d’emergenza, per effetto di quanto previsto dall’articolo 78, comma 4-septies del decreto legge n. 18/2020, chi intende presentare dichiarazioni, denunce o atti all’Agenzia delle Entrate tramite intermediari può trasmettere sia i documenti necessari che la delega in modalità telematica, unitamente alla copia del documento di identità.

Foto, video, messaggi o deposito nel cloud dell’intermediario consentono al contribuente di autorizzare il professionista evitando ogni forma di contatto. Resta in ogni caso obbligatorio regolarizzare le deleghe, i mandati e la documentazione alla fine dello stato d’emergenza.

La delega a distanza e l’assistenza fiscale semplificata si applicano anche per la fattura elettronica.

Come evidenziato dall’Agenzia delle Entrate nella risoluzione n. 31/E dell’11 maggio 2021, considerando che la disposizione può essere applicata in caso di presentazione di dichiarazioni, denunce e atti per il tramite degli intermediari, si ritiene che la stessa trovi applicazione anche in caso di delega per la consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche dei contribuenti e per gli altri servizi indicati nel provvedimento del 5 novembre 2018 in scadenza nel periodo emergenziale.

Agenzia delle Entrate - risoluzione n. 31/E dell’11 maggio 2021
Modalità di assistenza fiscale a distanza

Deleghe e assistenza fiscale a distanza, dalle fatture elettroniche al modello 730: scadenza il 31 luglio 2021

Sarà possibile fornire documenti e deleghe a distanza fino al termine dello stato d’emergenza, attualmente fissato al 31 luglio 2021.

La disposizione, inizialmente introdotta solo per il modello 730 ma poi estesa alla generalità di documenti e atti fiscali, intende agevolare il tempestivo adempimento da parte dei contribuenti che si avvalgono di intermediari fiscali.

Come evidenziato dall’Agenzia delle Entrate nella risoluzione n. 31/E dell’11 maggio 2021, il contribuente che intende presentare dichiarazioni, denunce o atti tramite intermediari abilitati può trasmettere per via telematica la copia per immagine della delega o del mandato all’incarico sottoscritta e della documentazione necessaria, unitamente alla copia del documento di identità.

In alternativa, è consentita la presentazione in via telematica di deleghe, mandati, dichiarazioni, modelli e domande non sottoscritti, previa autorizzazione dell’interessato.

Una semplificazione che consente di evitare, per il momento, di dover produrre la documentazione in originale e secondo le regole ordinarie. Bisognerà in ogni caso regolarizzare il tutto una volta terminato lo stato d’emergenza.

Iscriviti a Money.it