FIFA e microtransazioni: è sicuro per i bambini? Rischi e polemica sull’acquisto dei FIFA Points

FIFA 21 è sicuro per i bambini? Scoppia la polemica sulle microtransazioni in game, fin troppo spinte da EA Sports. Cosa fare e come evitare i pagamenti in game.

FIFA e microtransazioni: è sicuro per i bambini? Rischi e polemica sull'acquisto dei FIFA Points

È polemica per le microtransazioni di FIFA 21, i pagamenti in game che spingono gli utenti a spendere soldi reali per acquistare i cosiddetti FIFA Points, crediti necessari all’acquisto di carte e giocatori per il FUT. Ma è sicuro per i bambini?

Questo si chiedono in molti dopo che EA si è resa “colpevole” di spingere fin troppo sulle microtransazioni nei propri giochi: da FIFA 21 a Star Wars: Battlefront 2, in tanti si interrogano circa l’utilizzo di meccanismi causali, basati sulla fortuna, che prevedono l’acquistare o lo spendere soldi reali per ottenere vantaggi nei giochi.

C’è chi identifica questo sistema come ai limiti del gioco d’azzardo: ma è davvero così? Proviamo a capire quanto i giochi come FIFA siano sicuri per i più piccoli.

FIFA 21 è sicuro per i bambini? La polemica sulle microtransazioni

Un dibattito serio quello sul mondo delle microtransazioni di FIFA e dei giochi Electronic Arts: le carte del FIFA Ultimate Team sono state addirittura messe al centro di una class action con l’accusa di istigare il gioco d’azzardo nei più piccoli.

Ora un nuovo caso è scoppiato nel Regno Unito dove una pubblicità di FIFA 21 presente nel catalogo dei giochi Smyth Toys pone fin troppa attenzione proprio al meccanismo dei micropagamenti all’interno del titolo.

“Utilizza i FIFA Point per aprire i pacchetti”: questo il punto di una mini guida su come vincere a FUT contenuta in un catalogo che, di per sé, viene riservato al pubblico infantile e che ha scatenato le polemiche. Anche lo scorso anno, per FIFA 20, EA indicava come punto fondamentale in diversi cartelloni l’acquisto di FIFA Point, sottolineando in maniera fin troppa esplicita il meccanismo delle microtransazioni.

Come evitare le microtransazioni in FIFA 21

Una comunicazione giudicata fin troppo invasiva per essere destinata a un pubblico in gran parte minorenne. FIFA 21 è sicuro per i bambini? Ovviamente sì, se dietro si nasconde anche l’occhio vigile di un genitore attento.

Electronic Arts è intervenuta sulla questione attraverso un comunicato ufficiale:

“Prendiamo molto sul serio le responsabilità che abbiamo quando promuoviamo EA Games in canali visti dai bambini. Nonostante questo siamo consapevoli che la pubblicità dei FIFA Points è apparsa in contesti dove non sarebbe dovuta apparire. Abbiamo lavorato diligentemente con Smyths per garantire che questa pubblicità non venga più distribuita nelle copie rimanenti del loro catalogo 2020. Abbiamo anche intrapreso un’immediata revisione di tutti i futuri posizionamenti sui media e stiamo lavorando per garantire che ciascuna delle nostre attività di marketing rifletta meglio la responsabilità che ci assumiamo nei confronti dei nostri giocatori più piccoli.”

Come limitare l’acquisto di FIFA Points tramite denaro Reale? Semplice: rimuovendo il sistema di pagamento associato alla console/PC nell’account di vostro figlio. In questo modo avrete la certezza che non venga speso denaro in pacchetti senza limiti e avrete un maggior controllo sulla gestione del gioco. Meglio lasciare che i più piccoli chiedano il permesso per l’acquisto di carte in FIFA FUT che aprire le porte aperte a un meccanismo che potrebbe, a seconda dei casi, rivelarsi fuori controllo per i soggetti più fragili.

Argomenti:

FIFA Videogiochi

Iscriviti alla newsletter

Money Stories