Discorso di Draghi alla BCE del 9 gennaio. La crisi è davvero finita?

Traduciamo in interessante articolo dalla CNBC sul discorso pronunciato da Draghi oggi a Francoforte.

Mario Draghi, il Presidente della BCE, ha affermato, in risposta ad alcune domande da parte di un giornalista della CNBC, che è prematuro dichiarare vittoria, riferendosi alla fine della crisi economica dell’Eurozona. Draghi ha affermato che la ripresa dell’area euro è ancora lenta e fragile.

Mentre alcuni commentatori e politici europei hanno affermato che vi è un miglioramento e una stabilizzazione all’interno dei 18 paesi dell’area valutaria, Draghi ha affermato che è meglio restare piuttosto cauti, ricordando che la battaglia contro ulteriori contrazioni dell’economia non è affatto finita

Dopo l’annuncio della decisione sul voler mantenere ai livelli correnti il tasso d’interesse sulle operazioni di rifinanziamento principali e sulla deposit facility (rispettivamente 0,25% e 0,0%), Draghi si è così espresso:

La disoccupazione nell’Eurozona è al 12% e oltre. Le uniche notizie positive sul fronte della disoccupazione sono quelle che vedono un tasso così elevato - inaccettabilmente elevato - che si sta stabilizzando. La ripresa c’è ma è debole e modesta e, come ho ripetuto molte volte, fragile. Questo significa che ci sono forti rischi finanziari, economici, geopolitici e politici che possono facilmente minacciare la ripresa. E’ ancora prematuro cantare vittoria e penso che questo sia il motivo per cui utilizziamo un linguaggio molto attento nella nostra forward guidance.

Libera traduzione da CNBC

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories