Covid, qual è il paese con più casi per milione di abitanti? (no, non è l’India)

Pierandrea Ferrari

26 Maggio 2021 - 13:09

condividi

I maxi-assembramenti sulle rive del Gange, le restrizioni elastiche e una campagna vaccinale a singhiozzo hanno reso l’India un easy target per il Covid. Negli ultimi giorni però, in termini di infezioni per milione di abitanti, la Malesia ha messo la freccia. E l’economia del Sud-est asiatico rimane cerchiata in rosso.

Covid, qual è il paese con più casi per milione di abitanti? (no, non è l'India)

L’India perde la corona, ma stavolta è una buona notizia. Mumbai, che ad inizio anno si cullava nella speranza di aver inspiegabilmente schivato la seconda ondata pandemica, è stata travolta tra aprile e maggio da un’impennata di infezioni, complici i maxi-raduni religiosi lungo le rive del Gange che l’esecutivo Modi, già responsabile di restrizioni eccessivamente elastiche, non ha saputo stoppare.

Ma negli ultimi giorni, e più precisamente da metà maggio, la Malesia ha messo la freccia in termini di infezioni per milione di abitanti, in un irripidimento della curva dei contagi che aveva iniziato a prendere forza da inizio aprile. Insomma, la patata bollente passa di mano, ma a rimanere cerchiata in rosso è ancora l’economia del Sud-est asiatico.

Covid, Malesia al primo posto per casi ogni milione di abitanti

Di fatto, allo stato attuale, le curve di India e Malesia viaggiano su corsie opposte. Se la prima storna dopo il boom e scende ora a 150,4 casi giornalieri per milione di abitanti (media mobile a sette giorni), da Kuala Lumpur fanno sapere che il dato è in impennata e ha ormai sfondato la soglia dei 200, a coronamento di un robusto trend di crescita iniziato dopo il break dello scorso marzo.

Si tratta, a ben vedere, di un controsorpasso, visto che tra novembre e marzo la Malesia si è attestata stabilmente su quote più alte rispetto all’India. In termini assoluti, invece, il distacco rimane enorme, vista anche la sproporzione tra le due popolazioni, 32 milioni contro 1,4 miliardi. I numeri, per i due paesi, rimangono tuttavia altamente sottostimati a causa di una mappatura solo parziale.

Guardando all’ultimo bollettino pubblicato dal ministero della Salute malese, i nuovi casi giornalieri sono arrivati ieri ad un picco di 7.478, con 700 persone ricoverate in terapia intensiva. Dall’inizio della pandemia la Malesia ha registrato 533.300 infezioni da Covid e più di 2.300 decessi, numeri comunque sensibilmente inferiori alla media europea.

Sotto la lente, logicamente, finiscono le casse statali, che nel 2020 hanno visto una contrazione del Pil del 4,5% secondo il Governo Yassin e del 4,9% secondo la Banca mondiale. A gennaio, il rimbalzo dell’economia atteso per il 2021 si attestava in una forbice tra il +6,5% e il +7,5%, ma con gli ultimi chiari di luna sul fronte pandemico le stime potrebbero essere riviste al ribasso.

Vaccinazioni ancora a rilento

Una vaccinazione capillare, ora, è la strada da battere. L’esecutivo ha fin qui approvato tre sieri, Pfizer, AstraZeneca e il cinese Sinovac, ma solo il 5% della popolazione ha ricevuto la prima dose. L’obiettivo, annunciato nelle scorse settimane, è di immunizzare l’80% dei cittadini malesi entro la fine dell’anno.

Argomenti

# India

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.