Concorso Comune di Milano: 1.000 nuovi ingressi (Polizia Locale e insegnanti compresi)

Concorsi pubblici: accordo tra sindacati e Comune di Milano per 1.000 nuove assunzioni entro il 2019. Tra i profili ricercati segnaliamo personale per scuola dell’infanzia e asili nido e agenti della Polizia Municipale.

Concorso Comune di Milano: 1.000 nuovi ingressi (Polizia Locale e insegnanti compresi)

Concorsi pubblici, a Milano oltre 1.000 nuovi ingressi nel 2019.

Sarà un 2019 ricco di concorsi pubblici, sia per le amministrazioni centrali che per quelle locali: mentre siamo in attesa di selezioni particolarmente attese come quella per il Mibac o per la Regione Campania, è stato firmato un accordo che porterà a 1.000 nuove assunzioni nel Comune di Milano.

A firmare l’accordo con l’amministrazione del Comune di Milano sono state le organizzazioni sindacali Cgil, Cisl, Uil, Csa e Rsu: un piano occupazionale che nel 2019, complici anche le diverse uscite di personale favorite dall’introduzione di Quota 100, porterà a 1.000 assunzioni di cui la maggior parte con contratto a tempo indeterminato.

Non tutti i 1.000 nuovi ingressi nel Comune di Milano, però, avverranno tramite concorso pubblico; il piano assunzionale, infatti, prevede anche dei posti riservati allo scorrimento delle graduatorie già in essere, e altri alle procedure di mobilità tra le amministrazioni.

Per capire quanti posti effettivamente saranno a disposizione per i concorsi, quindi, bisognerà attendere l’uscita dei singoli bandi: non ci sarà infatti una sola selezione, ma tante quanti sono i profili professionali ricercati. Nell’attesa che i bandi vengano pubblicati in Gazzetta Ufficiale possiamo darvi alcune anticipazioni su quali sono le figure professionali che dovrebbero essere interessate dalle selezione; ecco tutto quello che c’è da sapere sul concorso pubblico per il Comune di Milano che complessivamente porterà a 1.000 nuovi ingressi entro la fine dell’anno.

Concorsi pubblici Milano: 1.000 assunzioni entro il 2019

Come prima cosa è bene sottolineare che per l’uscita dei bandi ci sarà ancora da attendere qualche mese visto che l’accordo raggiunto tra sindacati e amministrazione deve essere ancora ratificato dalla giunta comunale.

Non ci sono dubbi, comunque, sul fatto che ciò accadrà a breve con il Comune di Milano che disporrà di 1.000 nuovi ingressi per garantire il turnover con il personale che nel 2019 accederà alla pensione. Come anticipato, la maggior parte delle assunzioni sarà con contratto a tempo indeterminato, ovvero:

  • 994 a tempo indeterminato;
  • 16 posti riservati alle procedure di mobilità;
  • 5 posti per coloro facenti parte delle categorie protette (legge 12 marzo 68/1999).

Solo una parte dei 994 posti, però, riguarderà i nuovi concorsi: nell’accordo, infatti, si legge della possibilità di procedere con assunzioni a tempo indeterminato tramite lo scorrimento delle graduatorie già esistenti stilate su base meritocratica dai concorsi che hanno già avuto luogo negli anni scorsi.

Non mancheranno comunque i concorsi nel piano assunzionale che complessivamente costerà al Comune di Milano circa 60 milioni di euro; le assunzioni ovviamente riguarderanno diversi profili professionali, vediamo quali.

Concorsi pubblici per il Comune di Milano: le posizioni ricercate

Sono diverse le figure ricercate dal Comune di Milano, ma in particolare sono due i profili dei quali è stata data notizia.

Il primo è quello di personale scolastico da impiegare negli asili nido e nelle scuole dell’infanzia: ci saranno quindi opportunità di lavoro per coloro che hanno conseguito la laurea in Scienze dell’Educazione (per gli asili nido) o la magistrale in Scienze della Formazione (per la scuola dell’infanzia).

Ma le assunzioni riguarderanno anche il personale della Polizia Locale, visto che il Comune di Milano avvierà anche una selezione per agenti della Municipale; non sappiamo quanti saranno i posti a disposizione e ve ne daremo notizia non appena questa informazione sarà ufficializzata.

Questi saranno quindi due dei bandi (tra i più attesi) facenti parte del piano assunzioni annunciato dal Comune di Milano che porterà alla stabilizzazione di circa 1.000 unità. Ma ci saranno opportunità di lavoro anche negli uffici, con la ricerca di personale altamente qualificato (e quindi in possesso della laurea) ma anche di semplici diplomati.

Come anticipato, però, per maggiori approfondimenti su tutte le figure richieste dovremo attendere le uscite dei primi bandi di concorso in Gazzetta Ufficiale; è con questi, infatti, che saranno ufficializzati - oltre ai posti a disposizione e ai contenuti delle prove - i requisiti che i candidati devono soddisfare per prendere parte ad ogni singola selezione.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Concorsi pubblici

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.