Come risparmiare sulla lavastoviglie?

6 settembre 2020 - 07:47 |

Come risparmiare sulla lavastoviglie? Ecco alcuni semplici accorgimenti per evitare gli sprechi e con i quali risparmiare sui consumi in bolletta

Come risparmiare sulla lavastoviglie?

La lavastoviglie è senza dubbio tra gli elettrodomestici più utilizzati in cucina, ma è anche tra quelli che comportano il maggior costo d’utilizzo in termini di energia elettrica. Al contrario il suo utilizzo permette di ridurre drasticamente gli sprechi d’acqua che comporta invece l’operazione del lavaggio a mano.

Basta poco però per adoperare la lavastoviglie in maniera intelligente e senza sprechi. È sufficiente infatti seguire alcune semplici regole per essere sicuri di utilizzare questo elettrodomestico in maniera corretta.

Lavastoviglie, come risparmiare con 10 accorgimenti

1 – Modello ad elevato risparmio energetico
La prima regola di risparmio è utilizzare un modello ad elevato risparmio energetico (dalla classe A + a quella A +++). A fronte di una maggiore spesa iniziale ci sarà un notevole vantaggio delle successive bollette che, inevitabilmente, saranno più economiche. Le lavastoviglie di nuova generazione infatti scaldano l’acqua a temperatura minima e ciò consente un maggior risparmio di energia elettrica.

2 – Manutenzione costante
Provvedere alla manutenzione del dispositivo è un’altra regola fondamentale per evitare brutte sorprese. La manutenzione è molto semplice e può essere eseguita in completa autonomia e senza troppe difficoltà. Sarà sufficiente ricordarsi di pulire frequentemente il filtro e di aggiungere il sale al contenitore per impedire che si formi il calcare.

3 – Programma di risparmio energetico
Utilizzare un programma di risparmio energetico, che è progettato per pulire stoviglie molto sporche ed assicurare al tempo stesso un consumo minimo di energia e acqua. I piatti vengono lavati a una temperatura inferiore, intorno ai 50° C, utilizzando circa tre litri di acqua in meno rispetto al normale ciclo di lavastoviglie.

4 – Lavastoviglie a pieno carico
Utilizzare la lavastoviglie sempre a pieno carico per risparmiare sia acqua che energia, inserendo anche la giusta quantità di detersivo, senza eccedere. La giusta dose di detersivo per la giusta quantità di stoviglie aiuta a sfruttare al pieno le potenzialità di questo elettrodomestico.

5 - Eliminare i residui di cibo
Prima di mettere i piatti e le pentole in lavastoviglie dare una sciacquata al tutto in modo da togliere i residui di cibo maggiori. Ripulire le stoviglie utilizzando una spugna ruvida aiuterà ad eliminare le fastidiose particelle di cibo che possono ostruire i canali di scolo e creare cattivi odori.

6 - Utilizzare la lavastoviglie nella giusta fascia oraria
Se la propria fornitura è ad esempio una bioraria, e in quanto tale prevede l’applicazione di tariffe più basse durante le prime ore del mattino, la sera dopo le otto e durante i weekend, usare la lavastoviglie nelle ore centrali della giornata non giova al risparmio in bolletta. Meglio dunque rispettare le fasce di consumo economiche e pagare una bolletta meno cara.

7 - Non utilizzare il pre-risciacquo
I modelli di lavastoviglie di ultima generazione sono progettate per pulire anche piatti molto sporchi, pertanto non è indispensabile né conveniente utilizzare il pre-risciacquo: salta questo passaggio per risparmiare tempo e acqua!

8 – Stop ciclo asciugatura
Non utilizzare il ciclo di asciugatura, lasciando asciugare i piatti all’aria. Non solo è facile e conveniente, ma permette anche di ridurre l’energia utilizzata per riscaldare la lavastoviglie e previene eventuali danni causati alle pietanze dal calore eccessivo. Occorre disattivare l’impostazione di asciugatura a caldo o aprire la porta dopo aver completato il ciclo di lavaggio e spegnere la lavastoviglie.

9 – Corretta disposizione delle stoviglie

Disporre le stoviglie in maniera corretta, in modo da utilizzare tutti gli spazi a disposizione, cercando di ottimizzare al massimo i vari ripiani della lavastoviglie. In generale è meglio sistemare i piatti di dimensioni maggiori ed i vassoi nella parte più esterna del cestello oppure sul fondo, in modo tale da non ostacolare la rotazione del braccio irroratore e favorire il flusso dell’acqua, e di conseguenza l’efficacia del detersivo.

10 – Usare il minor quantitativo di detersivo possibile
Al contrario di quanto pensi, non è vero che più saponi usi e più vengono puliti i piatti. Usandone la giusta dose si inquina meno e si avranno comunque pentole e piatti brillanti e puliti.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories