Investimenti immobiliari: CleanBnB si allea con Banca Generali Private

L’operatore per la gestione degli affitti brevi ha stretto una partnership strategica con Banca Generali Private, volta a offrire esperienza e know how ai bankers per i clienti privati che investono nel mercato immobiliare.

Investimenti immobiliari: CleanBnB si allea con Banca Generali Private

Il mondo degli investimenti immobiliari si avvale di una nuova sinergia: quella tra CleanBnB e Banca Generali Private. La PMI Innovativa specializzata in gestione degli affitti brevi ha stretto una partnership strategica con la private bank leader nella pianificazione finanziaria e nella tutela patrimoniale per offrire supporto personalizzato sul patrimonio immobiliare e soluzioni efficaci per la messa a reddito.

Investire nel mattone per mettere in affitto (breve)

L’affitto breve rappresenta oggi un’ottima opportunità per chi è proprietario di seconda casa e vuole mettere a reddito l’immobile creando valore e realizzando un rendimento.

La domanda è in costante aumento: sono più di 150.000 gli italiani che utilizzano questa formula e riescono a guadagnare molto di più rispetto a chi affitta per lunghi periodi. Non sorprende quindi che siano sempre di più i privati che acquistano casa come forma di investimento per sfruttare il sistema degli affitti brevi.

Non si tratta, però, di un mercato semplice, e chi vi si affaccia per la prima volta dovrebbe valutare la possibilità di affidarsi a specialisti che sappiano gestire al meglio tutto il processo, al fine di assicurarsi il massimo della redditività, senza pensieri. In questo senso, la partnership tra CleanBnB e Banca Generali Private, che andranno a collaborare all’attuazione di un approccio su misura alle esigenze di ciascun investitore, rappresenta un asset di alto valore e profilo nell’offerta di consulenza evoluta in ambito immobiliare.

CleanBnB e Banca Generali Private partner

CleanBnB, nata nel 2015 come progetto innovativo all’interno dell’incubatore Seed, si è costituita come startup innovativa nel 2016 ed è cresciuta anche grazie a due campagne di equity crowdfunding. Oggi è presente in oltre 40 località sparse in tutta Italia e gestisce centinaia di appartamenti per conto dei proprietari.

L’alleanza con Banca Generali Private si inserisce nel percorso di consolidamento e crescita che la società sta portando avanti con il processo di collocamento in Borsa sul listino AIM Italia.

Diventare partner di Banca Generali vuol dire per CleanBnB dare un importante contributo per migliorare le prospettive di redditività dei clienti private già presenti o interessati a entrare nel mercato immobiliare, avvantaggiandosi dell’esperienza e della forza di Generali. Tra le altre cose la Banca del leone garantisce un servizio di advisory non finanziario dedicato all’immobiliare ed è molto attenta alle esigenze patrimoniali dei suoi clienti, inclusa la valorizzazione dei patrimoni immobiliari.

Dal canto suo l’istituto si avvale di un partner giovane ma solido, orientato all’innovazione e alla tecnologia. “Noi continuiamo a fare quello in cui siamo specializzati”, ha detto il fondatore e presidente di CleanBnB Francesco Zorgno, ovvero “fornire, tramite strumenti e processi innovativi, servizi di gestione degli immobili in affitto breve, valorizzando la visibilità e massimizzando gli incassi sulle piattaforme online. Un’opportunità per guadagnare di più rispetto a un contratto di affitto tradizionale, senza il rischio morosità da parte dell’inquilino”.

Iscriviti alla newsletter Fintech per ricevere le news su Speciale IPO CleanBnB

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.