Canone Rai, c’è tempo fino al 20 agosto 2021 per la domanda di esonero: come fare

Anna Maria D’Andrea

11 Agosto 2021 - 16:56

condividi

Canone Rai, scadenza il 20 agosto 2021 per la domanda di esonero: come fare e chi può non pagare? Tutte le istruzioni e i requisiti.

Canone Rai, c'è tempo fino al 20 agosto 2021 per la domanda di esonero: come fare

Canone Rai, scadenza il 20 agosto 2021 per fare domanda di esonero.

Uno degli appuntamenti successivi alla proroga di Ferragosto delle scadenze fiscali sarà la presentazione della domanda di esenzione dal pagamento del canone Rai per gli anziani che, nel rispetto di specifici requisiti di reddito ed età, possono evitare di pagare i 90 euro in bolletta.

In via ordinaria, la domanda di esonero si può presentare entro il 31 luglio, termine che cadendo di sabato è stato automaticamente differito al lunedì successivo. La sospensione feriale degli adempimenti ha portato all’ulteriore rinvio della scadenza, che è per l’appunto fissata al 20 agosto.

Mancano quindi pochi giorni ed è bene fare il punto su come e chi può accedere all’esenzione dal canone Rai 2021.

La possibilità di fare domanda è rivolta a chi ha compiuto 75 anni di età entro il 31 luglio, in caso di reddito non superiore a 8.000 euro.

Per quel che riguarda il limite di reddito, bisogna cumulare quello del richiedente e quello del coniuge.

Canone Rai, c’è tempo fino al 20 agosto 2021 per la domanda di esonero: come fare

Come sopra riportato, a dover fare domanda di esonero dal pagamento del canone Rai entro la scadenza del 20 agosto 2021 sono i cittadini in possesso dei seguenti requisiti:

  • requisito di età, ossia aver compiuto 75 anni;
  • reddito annuo proprio e del coniuge non superiore a 8.000 euro;
  • non essere conviventi con soggetti titolari di reddito proprio (ad eccezione di colf, badanti e collaboratori domestici).

Come specificato nelle istruzioni dell’Agenzia delle Entrate, la domanda di esonero dal canone Rai 2021 può essere presentata esclusivamente nel caso di possesso di una o più televisioni nella casa in cui è fissata la residenza. Non si può invece accedere all’esenzione per abitazioni diverse da quella di residenza.

Possono fare domanda di esonero coloro che hanno compiuto 75 anni entro il 31 luglio 2021, al fine di beneficiare della cancellazione pari alla metà del totale del canone annuo.

Doppia scadenza per la domanda di esonero canone Rai 2021

In merito alla scadenza per presentare domanda, è bene specificare che sono due le date relative all’esonero dal pagamento del canone Rai 2021.

Partendo dalle regole generali, si ricorda che accedono all’esenzione e non pagano la tassa in bolletta gli anziani che hanno compiuto 75 anni entro il 31 gennaio.

Al contrario, se il requisito di età si perfeziona dal 1° febbraio al 31 luglio, l’esenzione spetta a metà, e solo per il secondo semestre.

Ecco quindi che la scadenza per fare domanda di esonero è doppia:

  • 30 aprile 2021, per gli anziani che hanno già compiuto i 75 anni di età entro il 31 gennaio, per beneficiare dell’esenzione totale dal canone Rai;
  • 31 luglio, differita al 20 agosto, per gli anziani che hanno compito i 75 anni entro il mese di luglio per l’esenzione relativa al secondo semestre dell’anno.

Domanda esonero canone Rai 2021 over 75: come fare

Per fare domanda è necessario presentare il modulo relativo alla dichiarazione sostitutiva fornito dall’Agenzia delle Entrate.

Modulo esenzione canone Rai per over 75

Sarà il richiedente ad attestare il possesso dei requisiti per non pagare il canone Rai 2021.

Nella domanda bisognerà indicare:

  • dati anagrafici del dichiarante;
  • l’anno per il quale ricorrono le condizioni per beneficiare dell’esenzione dal pagamento del canone TV.

Nel caso in cui il richiedente non sia coniugato o unito civilmente ad altra persona bisognerà barrare l’apposita casella.

Nel caso opposto invece, bisognerà inserire il codice fiscale del coniuge o unito civilmente.

Bisognerà inoltre indicare di non convivere con altri soggetti, ad eccezione del coniuge o di collaboratori domestici, colf e badanti.

Per quel che riguarda il limite di reddito di 8.000 euro, sarà necessario indicare che nell’anno d’imposta precedente, non è stata superata questa soglia (considerando anche i redditi del coniuge o dell’unito civilmente).

La domanda, debitamente compilata, potrà essere inviata in una delle seguenti modalità:

  • a mezzo del servizio postale in plico raccomandato, senza busta, al seguente indirizzo Agenzia delle entrate – Direzione Provinciale I di Torino – Ufficio Canone TV – Casella postale 22 - 10121 Torino (in tal caso va allegata copia di un valido documento di riconoscimento);
  • firmate digitalmente, tramite posta elettronica certificata all’indirizzo cp22.canonetv@postacertificata.rai.it
  • consegnata dall’interessato presso un qualsiasi ufficio territoriale dell’Agenzia delle entrate.

Iscriviti a Money.it