Regno Unito-Giappone: firmato il 1° accordo commerciale post-Brexit. Cosa prevede?

Cosa prevede l’accordo post-Brexit firmato da Regno Unito e Giappone?

Regno Unito-Giappone: firmato il 1° accordo commerciale post-Brexit. Cosa prevede?

Il Regno Unito e il Giappone hanno firmato un accordo post-Brexit.

Una notizia decisamente importante visto invece lo stallo dei negoziati e il clima di tensione tra Londra e Bruxelles. Il no-deal si avvicina, nonostante siano in corso gli ultimi sforzi per riprendere i colloqui.

La notizia di un’intesa commerciale, come quella appena siglata da Giappone e Regno Unito, è quindi una novità di grande ottimismo per Johnson.

La domanda è sorta spontanea: cosa prevede l’accordo post-Brexit tra le due nazioni, raggiunto senza criticità di sorta?

Cosa prevede l’accordo post-Brexit con il Giappone

In una cerimonia a Tokyo, il Segretario del Commercio Internazionale del Regno Unito Liz Truss e il Ministro degli Esteri giapponese Toshimitsu Motegi hanno firmato il patto, che è stato raggiunto in linea di principio a settembre, circa tre mesi dopo l’inizio dei negoziati formali.

L’accordo preserva in gran parte i termini in base ai quali il Regno Unito ha commerciato con Tokyo come parte dell’UE, secondo il ministero degli Affari esteri giapponese. Si prevede che aumenterà il PIL della Gran Bretagna dello 0,07% rispetto ai livelli del 2018 nei prossimi 15 anni, ha affermato il Governo del Regno Unito.

Il patto servirà innanzitutto a eliminare le tariffe sul 99% delle esportazioni verso il Paese asiatico. Allo stesso tempo, l’intesa avrà il potenziale di incrementare gli scambi tra le due economie di 19,5 miliardi di dollari (circa 15,2 miliardi di sterline).

Il primo accordo post-Brexit del Regno Unito includerà anche disposizioni riguardanti “dati e digitale” che supporteranno il flusso appunto di dati mantenendo al contempo elevati gli standard di protezione.

In generale, con tale intese commerciale, Tokyo avrà accesso agevolato nel mercato britannico per vagoni ferroviari giapponesi e ricambi auto. Saranno garantiti vantaggi inoltre, anche in settori come l’alimentare e le industrie creative.

Intesa strategica: quando entrerà in vigore?

Un momento storico. Questo è il comune sentire di entrambi i Paesi firmatari. Già a settembre, il raggiungimento dell’intesa aveva lasciato trapelare commenti di entusiasmo a Londra:

“Strategicamente l’intesa rappresenta un passo importante verso l’adesione nella Trans-Pacific Partnership e mette il Regno Unito al centro di un network di accordi di libero scambio moderno con amici e alleati che la pensano allo stesso modo”.

Ora Johnson vuole rimarcare quanto l’indipendenza da Bruxelles offra opportunità uniche per accordi commerciali con altri partner.

Quasi niente dazi e scambi incrementati: ecco dunque cosa prevede l’accordo Regno Unito-Giappone. La prima intesa commerciale post-Brexit dovrà ovviamente essere approvata da i parlamenti di entrambi i Paesi e se tutto andrà come previsto entrerà in vigore il 1° gennaio 2021.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories