Borsa Italiana: effetto Iran spinge i titoli oil di Piazza Affari

Le azioni di Saipem, Tenaris ed Eni salgono a Piazza Affari grazie alla notizia dello stop alle sanzioni Usa verso l’Iran. Sul resto del listino, invece, lo stacco cedole delle big come FCA ed Unicredit penalizza l’indice FTSE Mib

Borsa Italiana: effetto Iran spinge i titoli oil di Piazza Affari

Oggi in Borsa Italiana brillano i titoli azionari legati al settore petrolifero: Saipem, Tenaris ed Eni compongono, in rigoroso ordine decrescente, il podio delle azioni più in forma di Piazza Affari nella seduta odierna.

Il rientro dal lungo ponte pasquale beneficia infatti delle notizie provenienti dagli Stati Uniti, dove il presidente americano Donald Trump ha scelto di non rinnovare le esenzioni che fino ad oggi hanno permesso ad alcuni Paesi (fra cui l’Italia) di continuare a negoziare greggio con Teheran. L’obiettivo di Trump è di «azzerare l’importazione dalla repubblica islamica» negandole così la sua principale fonte di entrate (clicca qui per approfondire).

Petrolio riprende dinamica rialzista: il beneficio delle azioni italiane

Sul mercato dei future la risposta al provvedimento di Trump è arrivata ieri, con i principali derivati scambiati a New York e Londra che hanno disegnato dei movimenti interessanti riportando i prezzi sui massimi da oltre 6 mesi (clicca qui per l’analisi tecnica dell’Ufficio studi Money.it).

Le azioni Saipem stanno vivendo lo scatto rialzista più importante. Al momento in rialzo di oltre tre punti, il titolo della oil service guidata da Stefano Cao ha generato diversi segnali di analisi tecnica positivi, agevolando una lettura rialzista del quadro tecnico di medio periodo.

Anche Tenaris ed Eni beneficano del newsflow favorevole al settore, con le strategie elaborate dall’Ufficio studi Money.it che privilegiano il lato long del mercato.

Piazza Affari: FTSE Mib penalizzato dalle cedole

A movimentare la giornata odierna di Borsa Italiana non solo le notizie provenienti da Oltreoceano ma anche quelle relative al nostro mercato. Oggi infatti, come da calendario dei dividendi 2019 di Borsa Italiana, sono numerose le società quotate a Piazza Affari che remunerano i propri azionisti. Fra queste diverse aziende della galassia Agnelli, quelle più penalizzate oggi, con in testa FCA che cede oltre il 3 per cento.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Settore energetico

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.