Bitcoin supera i $16.000, ai massimi di 3 anni: cosa ci aspetta ora?

Il prezzo dei Bitcoin ha superato i 16.000 dollari, valore più alto degli ultimi tre anni. Quali sono i motivi dietro al rally della moneta virtuale e quali le prospettive?

Bitcoin supera i $16.000, ai massimi di 3 anni: cosa ci aspetta ora?

Il valore del Bitcoin ha superato quota 16.000 dollari, picco massimo degli ultimi tre anni.

La celebre criptovaluta, che aveva perso l’80% del suo valore in seguito allo scoppio della bolla speculativa – tra fine 2017 e gennaio 2019 – raggiunge ora la quotazione più alta da gennaio 2018.

Nell’ultimo mese l’incremento del valore della criptovaluta si è mosso in territorio positivo del 42,7%, a coronamento di un anno estremamente positivo.

Ma perché il prezzo del Bitcoin continua a salire? Ecco un’analisi dei fattori che possono spiegare la corsa della moneta virtuale.

Cosa c’è dietro la corsa del Bitcoin?

Ad ottobre era arrivato l’endorsement del CEO di JP Morgan, Jaime Dimon, da sempre prudente – se non scettico – quando si parla di criptovalute. Attraverso un report della banca americana, infatti, il CEO aveva sottolineato come la crescita del Bitcoin fosse considerevole.

Le riserve espresse più volte dal dirigente di JP Morgan richiamavano la scomodità della criptovaluta come metodo di pagamento. Proprio questo aspetto, tuttavia, potrebbe rivelare uno dei primi fattori dietro alla “bull run” del Bitcoin.

La corsa della moneta virtuale potrebbe infatti essere alimentata dalla decisione di PayPal, società statunitense fondata da Elon Musk, di offrire ai propri clienti la possibilità di utilizzare le criptovalute per effettuare acquisti. Il servizio farà il suo esordio nel mercato americano, per poi approdare in Europa entro la metà del 2021.

Con questa decisione Musk, di fatto, ha seguito la linea già dettata da Square, creatura del CEO di Twitter Jack Dorsey, che da tempo aveva già aperto il proprio sistema alle monete virtuali. Questo trend ha inevitabilmente rafforzato la credibilità delle criptovalute, incentivando gli investitori all’acquisto dell’asset.

Al processo di legittimazione delle criptovalute ha contribuito anche l’apertura degli Stati alla creazione di monete virtuali nazionali. Alla fase finale il progetto relativo allo yuan digitale di Pechino, mentre la BCE è pronta ad avviare la consultazione sulla criptovaluta europea. Anche Jerome Powell, Presidente della Federal Reserve, ha parlato recentemente dei benefici che gli Stati Uniti potrebbero trarre da un dollaro digitale.

Sullo sfondo, inoltre, la pandemia in atto che ha portato i Bitcoin e l’intero comparto tech americano ad accrescere esponenzialmente il loro valore. Sebbene le notizie su nuovi vaccini, destinate a moltiplicarsi nelle prossime settimane, potrebbero avere degli effetti sul mercato, le condizioni attuali – tra lockdown e restrizioni più o meno light – continuano a consolidare il valore dell’asset, considerato ampiamente un investimento promettente.

Anche la strategia della Fed di mantenere i tassi d’interesse al minimo sta alimentando il rally del Bitcoin (al pari dell’oro). La criptovaluta sta infatti beneficiando della debolezza del dollaro, destinata a rimanere tale se il Presidente in pectore Biden dovesse approvare un nuovo pacchetto di stimoli fiscali.

Quali prospettive per il Bitcoin?

Dietro al rally del Bitcoin vi sono dunque molteplici fattori. Interrogativi rimangono, tuttavia, sulla stabilità del trend di crescita della criptovaluta nel 2021.

Il prossimo anno si preannuncia, infatti, ricco di novità che potrebbero influenzare profondamente i mercati finanziari, dall’evoluzione della pandemia alla messa a punto di nuovi vaccini – o trattamenti – per contrastare il virus.

Sulle prospettive del Bitcoin nel 2021 si è espresso l’analista Willy Woo, fondatore di Woobull, che in un’intervista ha rivelato il suo ottimismo sulla solidità del trend di crescita della criptovaluta il prossimo anno:

“L’indice di forza relativa on-chain del Bitcoin ha appena iniziato a crescere. […] Prevedo che il picco arriverà nel dicembre 2021”.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories