Avvocati, consultazione gratuita delle sentenze di Cassazione per gli iscritti alla Cassa

Gli avvocati iscritti alla Cassa forense potranno consultare gratis le sentenze della Corte di Cassazione contenute nella banca dati. Siglata una convenzione speciale tra il Ministro Bonafede e i presidenti di Cassa forense e di Cassazione.

Avvocati, consultazione gratuita delle sentenze di Cassazione per gli iscritti alla Cassa

Tutti gli avvocati che sono regolarmente iscritti alla Cassa forense potranno reperire gratuitamente le sentenze della Corte di Cassazione, consultando l’apposita banca dati mediante il sistema Italgiureweb.

La “svolta” è arrivata grazie all’accordo firmato tra il Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede e il Presidente della Cassa forense Nunzio Luciano, il quale non ha frenato la soddisfazione “uno strumento molto utile soprattutto per i giovani avvocati che potranno contare su un enorme patrimonio informativo e conoscitivo”.

Giovanni Mammone, primo presidente della Corte di Cassazione e promotore della novità, sostiene fortemente la gratuità della consultazione, dato che sarà utile a diffondere la giurisprudenza della Suprema e quindi ad aumentare la certezza del diritto.

L’accordo, come ha sottolineato l’avv. Luciano, evidenzia la crescente sinergia tra il Ministero della Giustizia, gli organi della magistratura e l’albo degli avvocati, anche se questi ultimi si sono più volte scagliati contro Bonafede, chiedendone addirittura le dimissioni.

Critiche o no, d’ora in poi sarà possibile reperire in maniera gratuita le pronunce della Cassazione di cui si ha bisogno.

Per gli avvocati iscritti alla Cassa consultazione gratuita delle sentenze di Cassazione

Ecco la prima piccola vittoria del nuovo anno per gli avvocati: da oggi in poi chi è iscritto alla Cassa forense potrà consultare gratuitamente le decisioni della Corte di Cassazione. Gli avvocati, senza oneri aggiuntivi, potranno utilizzare la piattaforma informativa della Cassazione - Italgiureweb - e accedere agli archivi di Giurisprudenza e Normativa.

L’idea arriva dal presidente della Suprema, Giovanni Mammone, ed ha avuto subito l’approvazione del Ministro Bonafede. La gratuità dell’accesso permetterà di ampliare la conoscenza della giurisprudenza da parte degli operatori di diritto e di rafforzare la collaborazione sinergica tra avvocatura e magistratura, senza dimenticare che in questo modo viene valorizzata la funzione nomofilattica della Corte. A beneficiarne di più saranno senza dubbio gli avvocati più giovani.

Potrebbe interessarti anche: Come trovare una sentenza della Corte di Cassazione, guida pratica

Nunzio Luciano, presidente di Cassa forense, ha dichiarato al riguardo:

«l’importantissimo obiettivo raggiunto è perfettamente in linea con gli investimenti a sostegno della professione che ormai da un lustro contrassegnano la politica di welfare attivo adottata e sostenuta dai Delegati e dai Consiglieri di Amministrazione della Cassa, ai quali va indirizzato un grande ringraziamento».

Prima che la funzione diventi operativa a tutti gli effetti, i tecnici del Ministero dovranno implementare il server della Cassazione per reggere l’aumento degli accessi che si registrerà nel medio termine.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Avvocati

Argomenti:

Avvocati Cassa Forense

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.