Analisi forex: il quadro tecnico di Gbp/Usd e Eur/Gbp, le reazioni dopo la BOE

Dopo il (mancato) intervento della BOE sui tassi è chiaro che gli equilibri all’interno del board guidato da Carney potrebbero cambiare. Vediamo la reazione della sterlina sui mercati valutari

Analisi forex: il quadro tecnico di Gbp/Usd e Eur/Gbp, le reazioni dopo la BOE

La Bank of England guidata da Mark Carney ha lasciato i tassi invariati allo 0,50%. Tutto come previsto per i mercati, eccetto la sorpresa che ha suscitato presso gli investitori lo spostamento degli equilibri interni al board. Nel dettaglio, i membri del Comitato favorevoli ad un rialzo del costo del denaro nelle prossime riunioni sono aumentati da due a tre, mentre i membri propensi a mantenere lo status quo anche nel prosieguo di anno è passato da nove a sei membri (per approfondire la notizia clicca qui).

La reazione della sterlina sui mercati valutari non si è fatta attendere, con i corsi del cambio Gbp/Usa passati da un minimo a 1,31 ad un massimo di giornata che al momento della scrittura si individua a 1,3224 dollari. Per quanto riguarda il cross Eur/Gbp le quotazioni sono precipitate di 65 pips, segnando un minimo intraday a 0,87250 sterline.

Analisi tecnica Cable: divergenza su RSI

Analizzando la situazione grafica del Cable sembra che lo scenario stia cambiando: le quotazioni, che nei giorni scorsi sono state vessate dalla persistente forza del biglietto verde, con un mantenimento degli attuali livelli di 1,322 o superiore, costruirebbero un importante pattern di inversione rialzista chiamato bullish engulfing, avvalorato dalla zona supportiva in cui il cambio si trova e da una divergenza di inversione rialzista con l’oscillatore RSI a 14 periodi (vedere grafico).

A corroborare l’ipotesi di un imminente rimbalzo delle quotazioni è il tocco della linea di tendenza di medio lungo periodo tracciata dai minimi del 7 ottobre 2016 a 1,1841 con quelli del 17 gennaio 2017 a 1,2018. Se questo pattern dovesse esser confermato, allora i corsi potrebbero prendere quota e portarsi in prima istanza a testare area 1,324, livello che corrisponde alla resistenza dinamica data dalla trendline discendente che collega i massimi del 17 aprile 2018 con quelli dell’11 giugno 2018, per poi portarsi, qualora questo ostacolo venisse superato, alla resistenza statica di area 1,3430.

Analisi tecnica Eur/Gbp: moneta unica in difficoltà

Per quanto riguarda invece il cross Eur/Gbp la situazione è diversa. Entrambe le valute sono state molto deboli in questi giorni, con un grafico giornaliero che è in una fase compressa tra 0,86975 e 0,8845. Le carte in tavola anche qui potrebbero però cambiare, le parole estremamente accomodanti del presidente della BCE Mario Draghi non hanno di certo dato forza alla moneta unica europea, che sta subendo ora tutta la ritrovata energia della sterlina. Se venisse confermata la candela odierna, con la quale sono stati bruciati i guadagni dell’euro sulla moneta di sua Maestà degli ultimi tre giorni, si avrebbe un segnale ribassista, con i corsi che potrebbero approdare in zona 0,86975 per poi romperla e testare l’importante supporto statico di area 0,86200.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Sterlina (GBP)

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.