Da quando si è saputo che la fusione tra Fiat Chrysler e PSA è ormai una cosa quasi fatta, le speculazioni su quello che potrebbe accadere in casa Alfa Romeo si stanno moltiplicando di giorno in giorno. Nelle ultime settimane in particolare da quando si è saputo che il futuro gruppo Stellantis punterà su tutti e 14 i suoi marchi, le indiscrezioni e le voci su quelle che potrebbero essere le novità per la casa automobilistica milanese si stanno moltiplicando.

Alfa Romeo: ecco tutti i nuovi modelli che potrebbero arrivare con Stellantis

Questo in particolare da quando Carlos Tavares ha confermato che le tecnologie e le piattaforme di PSA saranno utilizzate anche per i brand che attualmente fanno parte di FCA. Per quanto riguarda Alfa Romeo, sappiamo che al momento le certezze sono l’arrivo il prossimo anno di Alfa Romeo Tonale e nel 2023 di un B-SUV che probabilmente sarà la prima vettura completamente elettrica del Biscione.

Oltre a queste due auto si dice però che la gamma del marchio automobilistico italiano potrebbe venire arricchita da altri modelli. In particolare si parla di una nuova generazione di Alfa Romeo Giulietta che in Europa potrebbe ancora dire la sua.

Si da per probabile anche l’arrivo di un futuro E-SUV che servirà per conquistare gli Stati Uniti e la Cina. Altro modello dato per probabile è una futura auto sportiva che nascerebbe in collaborazione con Maserati e che arriverebbe in edizione limitata avendo molti punti in comune con la futura Maserati MC20. Altro modello molto chiaccherato che però sembra essere meno probabile rispetto a quelli di cui vi abbiamo parlato fino ad ora è la futura ammiraglia Alfa Romeo Alfetta.

Il mercato infatti non sembra particolarmente interessato al momento a questo tipo di vettura. Inoltre si vocifera anche di una sorpresa, un modello misterioso di cui fino a questo momento nessuno ha mai parlato. Infine ricordiamo che si dice anche che Alfa Romeo Giulia non sarà confermata per una seconda generazione. Ma anche questa notizia al momento è una semplice voce di corridoio che deve ancora trovare una ufficializzazione.