Arrivano nuove indiscrezioni sul futuro B-SUV di Alfa Romeo. Si dice che il nuovo modello potrebbe fare il suo debutto nel corso del 2023, quindi con un leggero ritardo sui tempi iniziali che invece prevedevano una presentazione nel corso del 2022. Altra indiscrezione apparsa nelle ultime ore a proposito di questo veicolo riguarda il nome.

Alfa Romeo Milano sarà il nome scelto per il prossimo SUV del Biscione?

Si dice infatti che a differenza di quanto ipotizzato in un primo momento, con il SUV che avrebbe dovuto continuare la tradizione di nomi di passi di montagna come Stelvio e Tonale, le cose potrebbero andare diversamente. Si dice infatti che il modello alla fine si potrebbe chiamare Alfa Romeo Milano.

Questo nome serverebbe a riflettere maggiormente la vocazione di Urban SUV con la quale il veicolo arriverà sul mercato a partire dalla seconda metà del 2023. In ogni caso si dice anche che sul nome i dirigenti di Alfa Romeo non abbiano ancora deciso. Dunque rimane sempre possibile l’ipotesi che il veicolo invece di Alfa Romeo Milano si possa chiamare Brennero.

Per il resto non si sa molto su come sarà questo modello. Alcuni dicono che sarà uno dei primi modelli di FCA a nascere sulla piattaforma CMP di PSA dopo la fusione. Altri invece dicono che ciò non sarà possibile in quanto ci vorranno almeno 4 o 5 anni prima di poter adattare la tecnologia di PSA alle auto di FCA. 

In ogni caso è probabile che sul futuro Alfa Romeo Milano o Brennero qualche informazione in più la avremo già nel corso del prossimo anno. In particolare si aspetta con trepidazione la conclusione della trattativa per la fusione tra FCA e PSA. A quel punto infatti è probabile che verrà fatto il punto della situazione e verranno indicati quali nuovi modelli saranno lanciati nei prossimi anni dai vari brand di Fiat Chrysler Automobiles compreso il futuro B-SUV di Alfa Romeo.