Visite fiscali: ripartono con nuove regole. Ecco quando e dove

Visite fiscali: ripartono per i lavoratori in malattia. Vediamo dove, quando e quali sono le nuove regole da rispettare per l’emergenza COVID-19 a sospensione terminata.

Visite fiscali: ripartono con nuove regole. Ecco quando e dove

Visite fiscali: ripartono per i lavoratori in malattia dopo che sono state sospese a causa dell’emergenza COVID-19 e con nuove regole.

Le visite fiscali sono quelle effettuate presso il domicilio del dipendente pubblico o privato che si assenta dal posto di lavoro presentando un certificato di malattia, quindi per motivi di salute.

INPS, come anche il datore di lavoro, può richiedere e inviare al domicilio del lavoratore in malattia la visita fiscale per accertare della veridicità o meno della motivazione che determina l’assenza da lavoro.

I dipendenti sia pubblici che privati devono pertanto rispettare delle fasce di reperibilità specifiche per le visite fiscali. Dal 10 marzo le visite fiscali sono state sospese in tutta Italia per COVID-19. Ora le visite fiscali ripartono ma non subito in tutta Italia e soprattutto partono comunque con regole precise e nuove restrizioni.

Visite fiscali, ripartono per i lavoratori: ecco dove e quando

Le visite fiscali ripartono per i lavoratori dipendenti pubblici e privati, ma non in tutta Italia e non ovunque lo stesso giorno. A riportare la notizia è il Messaggero che parla di una ripresa scaglionata della attività di controllo laddove la pandemia di COVID-19 è ancora in atto anche nel nostro Paese, tanto che lo stato di emergenza è stato prorogato al 15 ottobre 2020.

Dal 10 agosto, come riporta il quotidiano romano, le visite fiscali riprendono come stabilito da INPS, ma non ovunque.

I controlli per i lavoratori in malattia sono ripartiti solo in alcune città italiane tra le quali per esempio non risulta esservi neppure Roma. Le visite fiscali quindi sono state ripristinate in poche città, ma questo solo per il momento perché gradualmente dovrebbero essere attive nuovamente ovunque.

Se dunque c’è ancora molta incertezza e le visite fiscali non sono ripartite in tutte le città e paesi italiani, sicuramente le regole che verranno applicate saranno differenti. Vediamo quali sono dal momento che molto cambia per i dipendenti, sia pubblici che privati, in smart working.

Le visite fiscali ripartono con nuove regole

Le visite fiscali ripartono con nuove regole in tutta Italia anche se non in modo contemporaneo in tutte le città come abbiamo anticipato.

Nuove regole dovute prima di tutto all’emergenza COVID-19 ancora in atto che lo impone come anche la presenza di ancora moltissimi lavoratori in smart working e quindi al lavoro dal proprio domicilio.

Come chiarisce il quotidiano romano sarà prima di tutto INPS, che con il datore di lavoro può decidere per la visita fiscale, a controllare primariamente i certificati medici e a seconda della patologia indicata avrà modo di verificare se vi sono casi sospetti di COVID-19; questo può accadere in presenza per esempio di raffreddore o febbre.

Il medico che deve effettuare la visita fiscale allo stesso tempo deve a distanza, quindi a telefono o via citofono, fare una prima visita, il cosiddetto triage.

Nel caso di sospetti sintomi di COVID il medico fiscale è autorizzato a non procedere alla visita. Medico e paziente, nel caso di visita, devono indossare i dispositivi di protezione individuali.

Le fasce orarie per le visite fiscali ai dipendenti del il pubblico o del privato dovrebbero essere quelle ordinarie:

  • i lavoratori privati devono essere reperibili nelle fasce 10-12 e 17-19;
  • i lavoratori pubblici nelle fasce 9-13 e 15-18.

Nel caso di mancata presenza del lavoratore nel proprio domicilio a visita fiscale tentata, lo stesso riceve un invito per la visita in sede con appuntamento prima stabilito via email o telefonicamente.

Nel giro di qualche giorno tutte le sedi INPS di tutta Italia dovrebbero essere operative per la ripartenza delle visite fiscali.

Argomenti:

Visite fiscali Lavoro

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories