Trimestrale Goldman Sachs da urlo: utile sfonda 2 miliardi

La trimestrale di Goldman Sachs è da urlo: l’utile netto ha sfondato i due miliardi di dollari, ma non è tutto.

Trimestrale Goldman Sachs da urlo: utile sfonda 2 miliardi

La seconda trimestrale di Goldman Sachs ha attirato su di sé l’attenzione dell’intero mercato nel primo pomeriggio di oggi.

A sorprendere in particolar modo è stata la brillante ascesa dell’utile netto, schizzato di un ottimo 44% ben oltre la soglia dei 2 miliardi di dollari e ancora più in alto delle previsioni.

Oltre le attese, poi, anche i dati sui ricavi, ma la trimestrale di Goldman Sachs non è stato l’unico elemento degno di nota oggi. La banca d’affari ha infatti salutato definitivamente l’ex CEO Blankfein ed ha invece accolto a braccia aperte il nuovo presidente David Solomon che sarà operativo dal 1° ottobre 2018.

Durante il pre-market di Wall Street le azioni Goldman Sachs hanno scambiato con un ribasso di circa mezzo punto percentuale successivamente eroso dalla risalita del titolo.

Trimestrale Goldman Sachs: boom dell’utile

Il secondo trimestre del 2018 è stato archiviato con il già citato balzo dell’utile netto, avanzato del 44% su quota 2,35 miliardi di dollari. Un risultato eccezionale che si è confrontato con gli 1,63 miliardi del pari periodo 2017 e che ha trovato ragion d’essere sia nelle attività di investment banking che nel trading sul reddito fisso.

L’utile per azione trimestrale di Goldman è risultato così di 5,98 dollari e ha fatto i conti non soltanto con il dato precedente (su base annua) a 3,95 dollari, ma anche con attese a quota $4,66.

Ottima poi, anche se non quanto quella dell’utile, la performance dei ricavi che nel secondo trimestre del 2018 sono avanzati del 19% su quota 9,40 miliardi di dollari. Anche in questo caso le attese degli analisti a 8,74 miliardi di dollari sono state positivamente riviste. Questa è stata la miglior performance degli ultimi 9 anni.

Il trading da reddito fisso ha generato 1,68 miliardi di dollari, ancora al di sopra delle previsioni a $1,65 miliardi. L’equity trading ha inciso per $1,89 miliardi, stavolta sotto gli $1,91 miliardi stimati. A pesare, secondo Goldman, sono state condizioni di trading meno favorevoli rispetto al primo trimestre dell’anno.

“L’azienda è ben posizionata per investire in opportunità interessanti, per soddisfare le esigenze dei clienti e per continuare a generare utili in crescita”,

ha commentato il prossimo ex CEO di Goldman Sachs dopo la pubblicata trimestrale.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Goldman Sachs

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.