Spread BTp-Bund sotto i 200 punti base: non accadeva da maggio 2018

Dopo una discesa di oltre il 30% dai livelli del 31 maggio scorso, lo spread BTp-Bund è sceso sotto i 200 punti base per la prima volta da oltre un anno

Spread BTp-Bund sotto i 200 punti base: non accadeva da maggio 2018

Dopo una discesa di oltre il 30% dai 287,0585 punti base del 31 maggio 2019, lo spread tra BTp e Bund a 10 anni è sceso al di sotto dei 200 punti base, livelli che non si vedevano dal 24 maggio 2018.


Spread BTp-Bund a 10 anni. Fonte: Bloomberg

Lo scampato pericolo della procedura di infrazione da parte dell’Italia (clicca qui per approfondire) ha fatto accelerare la discesa del differenziale tra la carta italiana e quella tedesca, con i rendimenti del BTp a 10 anni che sono crollati all’1,60%, minimi dal 28 ottobre 2016.

No a procedura di infrazione punta dell’iceberg

Non è solo il no alla procedura di infrazione che ha fatto scattare la corsa all’acquisto dei BTp, ma anche le prospettive di una continuazione dell’atteggiamento ultra-accomodante dell’istituto centrale europeo, con l’ipotesi QE sempre più probabile con la nomina di Christine Lagarde a prossimo Presidente della BCE. La Direttrice del Fondo Monetario Internazionale dovrebbe infatti seguire le orme di Mario Draghi.

Oltre a questo, il BTp a 10 anni è una chimera in un contesto nel quale quasi 13mila miliardi di dollari di titoli di Stato offrono rendimenti negativi.

È quindi facile intuire come un bond governativo con oltre l’1,5% di rendimento ingolosisca gli investitori, che lo comprano a piene mani.

Iscriviti alla newsletter Analisi dei Mercati

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.